CHI SIAMO / 2CRUSHSITE.IT / BLOG / FACEBOOK / GUIDA ALL'USO E PRIVACY



calendario
tutti gli appuntamentir
danza, teatro, performing art
r
musica
r
incontri (convegni, escursioni, etc.) r
didatticar
cinemar
mostre
r
notizie, novità, approfondimenti
tutti gli articolir
soggetti
l'indice dei soggetti partners crushsite.it
Consulta la pagina guida all'uso e privacy per conoscere come funziona il sito.
- (Foto dal sito ufficiale)
- (Foto dal sito ufficiale)

I Dinosauri - Cisco in acustico per la legalità / Giornata contro le mafie

Data: Martedì 21 marzo 2017
Dove: Teatro Cristallo, Via Dalmazia, Bolzano
Orario: ore 21.00
Costo/note: I biglietti per assistere al concerto “I Dinosauri” sono in vendita presso la cassa del Teatro Cristallo. Il costo del biglietto è di 15 euro (intero), 12 euro (con Cristallo Card), 7 euro (con Cristallo Card Young – per giovani sotto i 27 anni). I biglietti si possono acquistare anche online – con carta di credito – seguendo le istruzioni riportate sul sito del Teatro Cristallo / La cassa del Teatro Cristallo è aperta dal martedì al venerdì dalle 17.00 alle 19.00 – e il giovedì anche dalle 10 alle 12.  Per maggiori informazioni sullo spettacolo o per prenotare i posti si può telefonare al Teatro Cristallo, tel. 0471 067822 o mandare una mail a prenotazioni@teatrocristallo.it

In occasione della Giornata contro le Mafie, celebrata il prossimo 21 marzo dall'Associazione Cristallo in collaborazione con l'Associazione Nazionale Magistrati – Sezione Trentino Alto Adige e Libera Alto Adige, è previsto al Teatro Cristallo un concerto in acustico per la legalità, “I Dinosauri”, con protagonisti Cisco, Giovanni Rubbiani, Alberto Cottica e Massimo Giuntini, tutti componenti storici della band Modena City Ramblers. La giornata, che sarà dedicata a Giuseppe “Peppino” Impastato, verrà inaugurata al mattino con la testimonianza del pm Franca Imbergamo, con i ragazzi delle scuole superiori. La sera, alle 21, Cisco e gli altri artisti suoneranno le loro canzoni che parlano di impegno sociale, di resistenza, di fatica e di dolore.

La giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie, il 21 marzo, è organizzata da Libera, a livello italiano, alla lotta contro la mafia è offerta nella nostra città agli studenti, al mondo scolastico, associativo, culturale e a tutta la popolazione per riflettere sul valore della cittadinanza e della legalità e sarà interamente dedicata alla memoria di Giuseppe Impastato, detto Peppino, giornalista e attivista siciliano, ucciso dalla mafia il 9 maggio 1978 a Cinisi, per ordine del boss mafioso Gaetano Badalamenti.
Alle ore 9.00 del 21 marzo il Teatro Cristallo ospiterà la magistrata Franca Imbergamo, oggi PM presso la Direzione nazionale antimafia, che ha rappresentato l'accusa nel processo di primo grado per l'omicidio di Peppino Impastato. La pm dialogherà con Pasquale Profiti, sostituto procuratore di Trento e presidente della Sezione Trentino Alto-Adige dell'Associazione Nazionale Magistrati.
Il cadavere di Peppino Impastato fu fatto saltare col tritolo sui binari della ferrovia Palermo-Trapani, così da far sembrare che si trattasse di un attentato suicida. Solo la determinazione della madre di Peppino, Felicia, e del fratello Giovanni fecero emergere la matrice mafiosa dell’omicidio. Nel maggio del 1984 l’ufficio istruzione del tribunale di Palermo, sulla base delle indicazioni del Consigliere istruttore Rocco Chinnici, che aveva avviato il lavoro del primo pool antimafia ed era stato assassinato nel luglio del 1983, emise una sentenza in cui si riconobbe la matrice mafiosa del delitto. Nel maggio del 1992 il tribunale di Palermo decise l’archiviazione del caso escludendo la possibilità di individuare i colpevoli. Nel 1994 il Centro di documentazione dedicato a Peppino Impastato presentò la richiesta di riapertura del caso, accompagnata da una petizione popolare. Nell’istanza si chiedeva di interrogare il nuovo collaboratore di giustizia Salvatore Palazzolo, affiliato alla mafia di Cinisi. Nel giugno del 1996 Badalamenti fu indicato come mandante dell’omicidio insieme al suo braccio destro Vito Palazzolo e l’inchiesta fu formalmente riaperta. Il 5 marzo 2001 la corte d’assise di Palermo condannò Vito Palazzolo a 30 anni di carcere, l’11 aprile 2002 Gaetano Badalamenti fu condannato all’ergastolo. 
La pm Imbergamo racconterà ai ragazzi, studenti delle scuole superiori di Bolzano, Merano, Trento, e di diversi paesi della nostra regione, il suo impegno in prima linea per la lotta contro la mafia. L'incontro al Cristallo sarà visibile in streaming in diretta sul canale youtube dello Studio Creating di Bolzano e sulla pagina facebook www.facebook.com/studiocreating.
La mattinata si concluderà con la Camminata di solidarietà e ricordo di tutte le vittime di mafia dal Teatro Cristallo a piazza Tribunale. Durante la marcia, a livello simbolico e secondo il consueto stile di Libera, verranno letti gli oltre 1000 nomi delle vittime delle mafie. Una volta arrivato in piazza Tribunale il corteo verrà salutato da Elsa Vesco, Presidente del Tribunale di Bolzano. L'iniziativa gode del patrocinio del Comune di Bolzano.

Alla sera, alle 21, sempre al Teatro Cristallo è previsto il “concerto in acustico per la legalità” con “I Dinosauri”, ovvero Cisco (voce), Giovanni Rubbiani (chitarra acustica), Alberto Cottica (fisarmonica), Massimo Giuntini (bouzouki, uillean pipe e thin whistle), i componenti storici della band Modena City Ramblers. Il gruppo presenterà il suo ultimo lavoro, “I dinosauri” appunto, un disco che parla del presente e del recente passato, di generazioni diverse, di resistenza e del valore della legalità. Durante il concerto verrà suonata anche la canzone “I cento passi”, dedicata a Peppino Impastato: un inno alla legalità, alla giustizia, al coraggio, alla voglia di cambiare e alla memoria. Il concerto fa parte della rassegna “Racconti di Musica” dell'Associazione L'Obiettivo.

Informazioni:
http://www.teatrocristallo.it


Iniziativa segnalata da Teatro Cristallo


Crushsite.it è un portale regionale di cultura, arte e spettacolo e una web agency specializzata nel settore culturale.
chi siamo


Crushsite.it è una testata registrata presso il Tribunale di Rovereto, Nr. 3 bis/2008 del 14/03/2008 - REA 180005 - P.IVA: 01815580228 - CF. STFSML71P21L378C.
Direttrice responsabile: Claudia Gelmi.
Il sito contiene comunicati stampa e materiali promozionali forniti dai partner del servizio. Copyright dei rispettivi proprietari.