CHI SIAMO / 2CRUSHSITE.IT / BLOG / FACEBOOK / GUIDA ALL'USO E PRIVACY



calendario
tutti gli appuntamentir
danza, teatro, performing art
r
musica
r
incontri (convegni, escursioni, etc.) r
didatticar
cinemar
mostre
r
notizie, novità, approfondimenti
tutti gli articolir
soggetti
l'indice dei soggetti partners crushsite.it
Consulta la pagina guida all'uso e privacy per conoscere come funziona il sito.
Teatro Sanbàpolis (Foto dal sito ufficiale)
Teatro Sanbàpolis (Foto dal sito ufficiale)

Sanbàpolis

Avvisi/comunicati / Pubblicato il 14 ottobre 2015 / Centro Servizi Culturali S.Chiara
Il programma degli eventi culturali che saranno ospitati nel corso della stagione artistica 2015/2016 al Teatro Sanbàpolis di Trento

E' stato presentato oggi (13 ottobre) a Trento nell'ambito della piattaforma di comunicazione “Cultura Informa” il programma degli eventi culturali che saranno ospitati nel corso della stagione artistica 2015/2016 al Teatro Sanbàpolis. Il calendario delle iniziative previste dall'Opera Universitaria e dal Centro Servizi Culturali S. Chiara – che ha in carico anche la gestione degli spazi teatrali della struttura – è stato illustrato dai responsabili istituzionali dei due Enti: il presidente Alberto Molinari e il direttore Paolo Fontana per l'Opera Universitaria e il presidente Ivo Gabrielli e il direttore Francesco Nardelli per il Centro Servizi Culturali S. Chiara


CENTRO SERVIZI CULTURALI S. CHIARA
Musica, danza, cinema e drammaturgia a Sanbàpolis nel segno della contemporaneità


Si rafforza, grazie alla collaborazione sinergica con l'Opera Universitaria, la programmazione del Centro Servizi Culturali S. Chiara al Teatro Sanbàpolis di Trento. Il progetto artistico, avviato nella passata stagione, assume quest'anno una sua fisionomia specifica e affianca alla riuscita proposta di danza verticale, che ha saputo stupire e incantare il pubblico, una proposta di drammaturgia che vedrà il coinvolgimento delle compagnie del territorio in un'originale formula di sostegno alla produzione locale di qualità e sperimenterà un filone fino ad oggi poco praticato di spettacoli ispirati allo sport. Sono previste anche una programmazione di musica contemporanea "popolare", realizzata con la collaborazione di Alberto Campo, e una rassegna cinematografica di qualità che guarderà al rapporto tra musica e cinema con la collaborazione di Sergio Fant. Si tratta di un progetto culturale che punta ad aprire la programmazione del Centro anche ad un pubblico nuovo e, in particolare, al mondo universitario che rappresenta una percentuale non certo trascurabile della popolazione cittadina.

«Transiti»: musiche in movimento: Sviluppando il senso della propria denominazione, Transiti, riferita all’idea di “musiche in movimento”, la rassegna propone una serie di appuntamenti con artisti rappresentativi di scene musicali in cui sia evidente la relazione dialettica fra tradizione originaria e slancio innovativo, dunque fra passato e futuro.  Così è nel caso degli esponenti dei suoni d’Africa, il nigerino Bombino e il nigeriano Tony Allen: entrambi radicati nella millenaria cultura del continente, ma capaci al tempo stesso di misurarla sul metro della contemporaneità.
La musica italiana che sia canzone d’autore o abbia ascendenza rock, viene intesa anch’essa in chiave dinamica e non convenzionale, tanto nel caso del siciliano Colapesce (che propone un concerto “animato” in diretta dalle illustrazioni del narratore a fumetti Alessandro Baronciani e sarà aperto dall'esibizione del cantautore trentino Candirù) quanto in quello dei cuneesi Marlene Kuntz (che sonorizzano dal vivo i pionieristici documentari scientifici di Jean Painlevé e sono altresì al centro del documentario “Complimenti per la festa”, realizzato dalla compagnia di produzione trentina Jump Cut e che sarà proiettato al Cinema Astra).
Nei propositi del curatore, Alberto Campo, il programma di “Transiti” integra con contenuti originali l’offerta musicale già presente sul territorio e si rivolge a un pubblico giovane e giovane/adulto, colto e curioso, mirando in particolare al bacino costituito dalla popolazione studentesca (come dimostra la scelta di collocare la maggioranza degli spettacoli presso il teatro Sanbàpolis) anche attraverso la scelta di praticare una politica di contenimento dei prezzi di biglietteria e di agevolazioni mirate a quel tipo di utenza (abbonamenti scontati all’intera manifestazione).
Oltre all’interazione con l’Opera Universitaria, ente di riferimento per l’ambito sin qui considerato, si è posta attenzione al rapporto con il MART di Rovereto, individuando nell’attiguo Auditorium “Fausto Melotti” la sede appropriata per l’evento conclusivo, caratterizzato da un coerente profilo “avant-garde”. Si tratta del concerto dei californiani Matmos, maestri nell’arte del campionamento.

La Danse Escalade: Ritorna, nella collocazione ideale di Sanbàpolis, che ospita accanto al teatro una grande palestra di roccia indoor, lo spettacolo della Danse Escalade. Sarà un trittico dal forte impatto emotivo che si aprirà con un evento atteso con interesse e curiosità sia dagli appassionati della danza che da chi pratica l'arrampicata sportiva: la “prima nazionale” di LES GRIMPEURS (É) PERDUS, il nuovo spettacolo di Antoine Le Menestrel. L'eclettico artista francese guiderà quattro danzatori/scalatori in un percorso di esplorazione che, partendo dalla grande struttura verticale allestita sul palcoscenico, coinvolgerà tutti gli spazi del teatro in un percorso acrobatico che unisce tecnica sportiva e spirito poetico.
ARE YOU US, il secondo spettacolo in calendario, è una produzione della Compagnia Glimt che avrà per protagonista il danzatore e acrobata danese Lars Lindegaard Gregersen che volteggia appeso a un gigantesco gomitolo in una performance che trasforma la plasticità visuale in poesia.
RÊVES D' ÉTÉ, che sarà proposto da circoPitanga, può essere  definito un romanzo aereo raccontato attraverso l’arte acrobatica. Un melodramma sensibile e appassionato che si fa poesia grazie alle emozioni dinamiche che gli artisti giramondo Loise Haenni e Oren Schreiber ci trasferiscono, appesi a corde e tessuti.

Volume! A Sanbàpolis il cinema suona forte e chiaro: L’appuntamento cinematografico proposto dal Centro Servizi Culturali S. Chiara al Teatro Sanbàpolis è dedicato ai documentari musicali, a Trento direttamente dai migliori festival.
Quello tra cinema e musica è binomio solido almeno dagli anni ’60, quando il boom di nuovi generi e culture giovanili trova nel grande schermo l’alleato ideale. Dai film-concerto ai lungometraggi con cantanti più o meno affermati, dalle rock-opera ai rockumentaries, il cinema ha saputo ricreare nel buio della sala l’elettricità della performance, far sentire i fan vicini ai loro idoli.
Poteva sembrare che videoclip e canali musicali avrebbero sancito la fine di questo sodalizio, che invece è rinato grazie alla vitalità del documentario contemporaneo, al ritorno di fiamma per il calore degli eventi musicali, e alla ricerca da parte dei musicisti stessi di nuovi canali e mezzi di espressione, per continuare a... suonare con le immagini. La rassegna è realizzata con la collaborazione di Sergio Fant

OFF/SANBAPOLIS: la residenza a cinque compagnie trentine: Sono cinque i progetti selezionati nell’ambito di «OFF/Sanbàpolis - Residenze diffuse 2015»,  il bando indetto da Opera Universitaria, Centro Servizi Culturali S. Chiara e Spazio OFF di Trento per offrire l’ospitalità di residenze teatrali a compagnie professionali e universitarie del territorio provinciale. A fronte di sette progetti pervenuti, la commissione giudicante, composta da Francesco Nardelli, direttore del Centro Servizi Culturali Santa Chiara, Marco Bernardi, consulente prosa del Centro Santa Chiara stesso, Tobia Rossi, componente del Consiglio di amministrazione dell’Opera Universitaria di Trento e da Daniele Filosi, per Spazio Off, ha ritenuto di ammetterne cinque, presentati da altrettante realtà professionali del territorio. I progetti selezionati avranno la possibilità di usufruire di tre tipologie di spazi per provare, allestire e produrre il proprio spettacolo: cinque giorni in una delle sale prove presso il Teatro Sanbàpolis, dieci giorni lo Spazio OFF e sette giorni al Teatro Sanbàpolis, con altri tre giorni conclusivi, sempre al Teatro Sanbàpolis, prima del debutto di ogni spettacolo.
In tutto si tratta di 25 giorni di prove in spazi di tipologia e dimensioni diverse, con cui Spazio Off, Centro Santa Chiara e Opera Universitaria intendono rispondere al bisogno di spazi e opportunità produttive delle compagnie professionali del territorio, che avranno così la possibilità di avere strutture adeguate non solo alla produzione dei progetti, ma anche di presentazione al pubblico, visto che i debutti regionali di questi spettacoli avverranno nelle condizioni ottimali di lavoro e di fruizione per il pubblico garantite dal Teatro Sanbàpolis.

Federico Buffa porta in teatro le Olimpiadi di Berlino del '36: Gli sportivi lo conoscono bene perché il programma televisivo “Federico Buffa racconta: Storie mondiali”, trasmesso da Sky, ha avuto uno straordinario successo. Al suo debutto teatrale, Federico Buffa ha creato questo spettacolo che, partendo dalla narrazione di una delle edizioni più controverse dei Giochi, quella disputata a Berlino, racconta una storia di sport e di guerra fatta di tante storie che lo spettacolo racconta all’interno di un luogo senza tempo, sospeso tra il sogno e la realtà, con le parole di chi c’era in quei giorni esaltanti e tremendi. Ci sono inoltre le immagini “rivoluzionarie” di Leni Riefensthal; la musica e le canzoni evocative di un’epoca in bilico tra il sogno e la tragedia.
«Le Olimpiadi del 1936» è uno spettacolo che miscela differenti linguaggi teatrali per una narrazione civile emozionale che non trascura gli accenti tragicomici per far rivivere i giorni e i luoghi di quella lontana estate.


OPERA UNIVERSITARIA
Musica, teatro, cinema, arte e creatività non solo a Sanbàpolis


L’Opera Universitaria è l’ente provinciale che fornisce servizi agli studenti, ma che da sempre propone loro anche un percorso di crescita culturale e di aggregazione. Sanbàpolis diventa così un punto d’incontro, il luogo ideale dove il concetto di diritto allo studio può essere coniugato con creatività, dove cultura, sport e studio possono trovare spazi per realizzare incontri, spettacoli, sperimentazioni artistiche, mostre e conferenze.
La programmazione autunnale a Sanbàpolis, in collaborazione con il Centro Servizi Santa Chiara, propone un variegato e ricco calendario di appuntamenti rivolti agli studenti universitari e a tutta la comunità trentina, con il proposito di favorire non solo valide proposte nelle varie discipline artistiche, ma anche relazioni tra istituzioni, culture, territorio, uomini e donne.
Proprio per stimolare occasioni di incontro e forme di partecipazione tra gli studenti e la città si è cercato di favorire e promuovere le iniziative realizzate dalle associazioni studentesche, ma anche quelle della Circoscrizione Oltrefersina, Circoscrizione di cui Sanbàpolis e lo Studentato fanno parte.

Mercoledì 14 ottobre sarà il tradizionale appuntamento Associati. Il bello ci salverà! organizzato dal Tavolo delle Associazioni Universitarie Trentine (TAUT) a dare il via - con musica, workshop, dibattiti, arte e creatività - all’edizione 2015 di Università Autunno, il calendario di eventi organizzato dall’Opera Universitaria per gli studenti e la città, in collaborazione con le associazioni studentesche, l’Università degli studi di Trento, la Circoscrizione Oltrefersina e altre associazioni del territorio.
Dal 14 ottobre al 19 dicembre sono 49 gli appuntamenti in programma a Trento e Rovereto, 28 dei quali a Sanbàpolis dove si alterneranno spettacoli teatrali, rassegne cinematografiche, concerti, workshop, conferenze, incontri, laboratori, mostre e la seconda edizione del mercatino degli universitari Sanbamarket.
Gli eventi saranno tutti a ingresso libero ad esclusione dei laboratori e di alcuni film del Festival Tutti nello stesso piatto, dove è prevista una degustazione.

Cinema: Il cinema è presente in calendario con due Cineforum: C’era una volta l’Italia a cura dell’Associazione Studenti per Trento (tutti i martedì di ottobre) e Il cinema come arte: la poetica dell’autore a cura di Club Alpbach Trentino (cinque mercoledì a partire dal 10 novembre), entrambi presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale e con il Festival Internazionale di Cinema Cibo & Videodiversità Tutti nello stesso Piatto a cura di Mandacarù, in collaborazione con le associazioni studentesche Aiesec, Ingegneria senza Frontiere e Urla, presso il Teatro Sanbàpolis (tutti i giovedì di novembre).

Musica: La sala Concerti del Centro Musica ospiterà Laptop Orchestra Workshop due giornate di laboratorio + concerto finale a cura di Sonata Islands il 19, 20 e 21 ottobre, le quattro serate di selezioni dell’undicesima edizione del Concorso Suoni Universitari (tutti i mercoledì di novembre) e il concerto del gruppo Hobo a cura di Trentino Jazz il 24 novembre.
Il teatro Sanbàpolis il 17 ottobre ospiterà ...e sono Mille - millesimo concerto del Coro Piccole Colonne e il 28 novembre la decima edizione Cover Oltrefestival Music Marathon entrambi a cura della Circoscrizione Oltrefersina, la serata finale del concorso Suoni Universitari il 2 dicembre e il concerto di Appino + A Toys Orchestra che sarà aperto dal vincitore del concorso Suoni Universitari 2015 il 16 dicembre.

Teatro: Al Teatro Sanbàpolis prenderà vita la rassegna sulla comicità Risate a km 0, a cura della Circoscrizione Oltrefersina, con tre spettacoli: Zapping di Mario Cagol il 15 ottobre, Ridi e lascia ridere di Loredana Cont il 3 novembre e La provola che ci provava di Lucio Gardin il primo dicembre. Teatro sperimentale con i due spettacoli Revolution il 27 ottobre e Voci nella tempesta il 19 dicembre regia di E. R. Marino a cura dell’associazione Circolo Universitario Culturale, la performance ispirata al Moby Dick di Melville Una tazza di mare in tempesta di e con Roberto Abbiati il 16 novembre (rassegna Trame in Città), Time Shadows spettacolo teatrale con improvvisazioni musicali e pittoriche a cura dell’associazione Alla ribalta il 10 ottobre e per finire Tuppergender di e con Goghi & Goghi, organizzato in collaborazione con il Centro Studi Interdisciplinari di Genere dell’Università degli Studi di Trento il 17 dicembre.
In città, presso Spazio 14, sarà messo in scena l’11 dicembre Il mio regno per un cavallo regia di E. R. Marino, a cura dell’associazione Circolo Universitario Culturale.

Conferenze, dibattiti, incontri, workshop, mercatino universitario del ri-uso: Presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca sociale saranno organizzati gli incontri Real Spaces: quando l’arte esce dagli spazi istituzionali a cura di Art to Art il 21 ottobre e Dibattito sulla figura di Mauro Rostagno a cura di Studenti per Trento il 24 novembre.
Il Dipartimento di Giurisprudenza ospiterà due serate di confronto e dibattito: Cannab-is? – Medica industriale e ricreativa a cura di Studenti per Trento il 10 novembre e L’incontro con le professioni: il giornalista a cura di Elsa Trento il 18 novembre.
Nell’ambito della rassegna Trame in città. Il piacere di leggere con chi le storie le fa sono sette gli appuntamenti a Trento e due a Rovereto.
A Trento presso la Biblioteca comunale l’incontro Libri, visioni & azioni per disegnatori di radici e ricercatori di alberi secolari con l’autore Tiziano Fratus il 5 novembre, a Sanbàpolis i laboratori Leggere ad alta voce con Francesca Sorrentino il 12 e il 23 novembre e Io nessuno e ....qualcuno in più con Wu Ming2 il 17 novembre; presso il caffè letterario la Bookique L’invisibile ovunque con Wu Ming2, al Collegio di Merito Bernardo Clesio Si fa presto a dire classici con Alessandro Zaccuri il 18 novembre, nel Social Store di via Calepina il reading Books on Mars con Crimea X (Jucca Reverberi – Dj Rocca) il 26 novembre.
I due incontri a Rovereto si terranno il 26 ottobre presso la Biblioteca Civica con Irena Brežná Straniera integrata e l’11 dicembre presso la Libreria Piccolo Blu con Maurizio Torchio e Stefano Valenti Viaggio nella letteratura civile.
A Sanbàpolis, il 3 dicembre, si svolgerà anche Sanbamarket, seconda attesissima edizione del Mercatino universitario del ri-uso.

Le date della stagione saranno disponibili in work in progress nella scheda del Centro S. Chiara e nelle varie sezioni tematiche del portale.

Informazioni:
www.operauni.tn.it
www.centrosantachiara.it


Notizia segnalata da Centro Servizi Culturali S.Chiara


Crushsite.it è un portale regionale di cultura, arte e spettacolo e una web agency specializzata nel settore culturale.
chi siamo


Crushsite.it è una testata registrata presso il Tribunale di Rovereto, Nr. 3 bis/2008 del 14/03/2008 - REA 180005 - P.IVA: 01815580228 - CF. STFSML71P21L378C.
Direttrice responsabile: Claudia Gelmi.
Il sito contiene comunicati stampa e materiali promozionali forniti dai partner del servizio. Copyright dei rispettivi proprietari.