Gli ebrei sono matti

Evento segnalato da
Una scena dello spettacolo (Foto dal sito ufficiale)
Una scena dello spettacolo (Foto dal sito ufficiale)
Data: Ven. 20 aprile 2012
Dove: Spazio Off, via Venezia, Trento
Orario: Ore 21.00.
Note: Ingresso euro 10, ridotto euro 8 (più tessera obbligatoria associativa dello Spazio Off per il 2012 al costo di 1 euro), prenotazione consigliata al 333 2753033. Ogni spettacolo viene abbinato con una degustazione di vino offerta dalla Vinoteca La Vis
Sito web: www.spaziooff.com

Una produzione Teatro Forsennato (Roma). Con Dario Aggioli e Angelo Tantillo
. Costumi e scene Arianna Pioppi e Medea Labate. Ideato e diretto da Dario Aggioli
.

Ultimo appuntamento della stagione teatrale dello Spazio Off 2012. Venerdì 20 aprile alle ore 21 in scena uno spettacolo che come ormai è tradizione da qualche anno è legato ai temi della Resistenza e dell’anniversario della Festa della Liberazione.

‘Gli ebrei sono matti’ è uno spettacolo della compagnia Teatro Forsennato di Roma, che dopo diversi studi e anteprime ha debuttato qualche settimana fa a Cisterna di Latina, per intraprendere poi un mini-tour nel nord-est italiano. Si tratta di un lavoro che fa riflettere – e anche sorridere – sulle leggi razziali adottate in Italia durante il governo fascista, con una vicenda realmente accaduta.
Durante il ventennio fascista, Enrico viene ricoverato in un manicomio in una clinica vicino Torino, lontano dai suoi cari, dalla sua città e dai discorsi del Duce, da lui tanto amati.
Ferruccio ebreo romano costretto a fuggire per l’ennesima volta, viene ricoverato in un manicomio vicino al confine, sotto un altro nome: Angelo. Il professore che dirige la casa di cura per insegnargli a comportarsi come un malato di mente, lo mette in stanza con Enrico, uno dei più innocui tra i degenti. Ferruccio per imparare ad essere un altro, si confronta con Enrico che non riesce ad essere più se stesso da tempo.
Un matto vero fascista e un matto falso ebreo raccontano la tragedia delle leggi razziali
attraverso la comicità della situazione.
Lo spettacolo si ispira ad un evento veramente accaduto: nella casa di cura per malattie mentali
“Villa Turina Amione”, l’allora direttore, il professor Carlo Angela, padre del noto presentatore televisivo, offrì rifugio a numerosi antifascisti ed ebrei, confondendoli con i degenti.
Per raccontare la patologia di Enrico, un tipo di demenza romanzata con tratti autistici, verranno utilizzate alcune particolari maschere realizzate in gioventù da Julie Taymor, regista di Titus e di Frida.

Il progetto ha vinto con il secondo studio il Premio Giovani Realtà del Teatro 2011 con la seguente motivazione: “Attraverso l'intreccio di storia e finzione, mimetismo e metafora, vernice comica e sottofondo tragico, “Gli ebrei sono matti” di Teatro Forsennato svela una situazione di ambiguità, collocata in spazi e tempi precisi (le leggi razziali del '38). A questo stimolo gli interpreti rispondono con efficacia ed aderenza fisica. L'insieme lascia presagire un positivo e adeguato sviluppo drammaturgico e spettacolare.”
Il progetto ha ricevuto la Menzione Speciale al Premio TUTTOTEATRO.COM alle arti sceniche
“Dante Cappelletti” 2010 con la seguente motivazione: “Dedicato a una delle ferite non ancora cicatrizzate della coscienza civile italiana - quella delle vergognose leggi razziali - il progetto GLI EBREI SONO MATTI di Teatro Forsennato riesce senza pregiudizi a far riflettere, l'una nell'altra, due diversità: la condizione etnica e quella della follia, unite in un racconto che richiama le tematiche dei romanzi di Giorgio Bassani e al tempo stesso mostra una toccante prova d'attore e un efficace uso della maschera.”


Evento segnalato da

Cerchi altri eventi/informazioni?

Filtra gli eventi in calendario tramite il pulsante
+ Filtro agenda.
Consulta la sezione soggetti e luoghi per visionare le programmazioni dettagliate dei nostri inserzionisti.
Se sei in cerca di suggerimenti o ispirazioni puoi consultare la pagina Eventi suggeriti con i consigli della nostra redazione, oppure la sezione Notizie e comunicati.
Vuoi sapere chi siamo o metterti in contatto con noi?: chi siamo, servizi e pubblicità.


Soggetti e luoghi
Consulta l’elenco completo dei nostri inserzionisti nella sezione dedicata


Advertising