Filtro agenda / Incontri

Sorelle 'under cover'. Il velo in mezzo a noi

Evento segnalato da Museo Diocesano Tridentino
- (Un'immagine della mostra Re-velation)
- (Un'immagine della mostra Re-velation)
Data: Ven. 16 marzo 2018
Dove: Museo Diocesano Tridentino, Piazza Duomo 18, Trento
Note: La partecipazione agli incontri è libera e gratuita. La prenotazione è obbligatoria solo per il workshop di sabato 17 febbraio (iscrizioni al numero 0461.234419; max 15 posti)
Sito web: www.museodiocesanotridentino.it

Ciclo di incontri a margine della mostra Re-velation.

In occasione della mostra Re-velation (aperta fino al 30 aprile 2018), il Museo Diocesano Tridentino in collaborazione con il Centro per le scienze religiose (FBK), Religion Today Film Festival e il Centro diocesano per l'ecumenismo e il dialogo interreligioso, organizza una serie di incontri finalizzati a stimolare il confronto su un tema 'caldo', che fa discutere: il velo indossato dalle donne islamiche. Assunto spesso a 'simbolo' della distanza tra il mondo islamico e quello occidentale, il velo è percepito da molti come una forma di resistenza ai principi di libertà, laicità e uguaglianza che la nostra società difende. Partendo dall’analisi della situazione delle donne immigrate in Europa, il ciclo propone una pluralità di sguardi - arte, fotografia, cinema, religione, antropologia, storia - tutti al femminile. L'auspicio è che l'iniziativa contribuisca a incoraggiare il dialogo interculturale e interreligioso, tanto più necessario in una società in rapida trasformazione, spesso dominata da sentimenti di paura e disorientamento.
La partecipazione agli incontri è libera e gratuita. La prenotazione è obbligatoria solo per il workshop di sabato 17 febbraio (iscrizioni al numero 0461.234419; max 15 posti).

PROGRAMMA

Venerdì 16 febbraio 2018, ore 17.30
Re-velation
Carla Iacono in dialogo con Clelia Belgrado e Domenica Primerano.
L'incontro con la fotografa Carla Iacono, autrice della serie fotografica Re-velation, permetterà di conoscere come è stato concepito e sviluppato questo progetto di grande spessore sia artistico che etico. In Re-velation, infatti, Carla Iacono scava nella storia e nel nostro immaginario comune per “rivelare” tutta una serie di valenze e significati collegati al velo, evidenziando quanto misconosciute siano le differenze e le somiglianze tra le diverse culture. È un personale e sentito contributo per sollecitare l’osservatore a riflettere e a porsi dalla parte degli “altri”.

Sabato 17 febbraio 2018, dalle 15.00 alle 19.00
La "cura" delle immagini. Comunicare attraverso il ritratto fotografico
Workshop condotto da Carla Iacono.
La proposta è aperta a tutti e destinata in particolare a chi intende approfondire il tema della comunicazione e della narrazione attraverso il ritratto fotografico. Il workshop viene proposto a numero chiuso (massimo 15 partecipanti) ed è necessario iscriversi telefonando al numero 0461.234419 (vedi scheda).

Giovedì 8 marzo 2018, ore 17.30
Il velo: un’eredità, una permanenza, un paradosso, un oggetto che fa discutere
Con Maria Giuseppina Muzzarelli.
Maria Giuseppina Muzzarelli, dal 2000 è professore associato di “Storia medievale” presso l'Università di Bologna dove ha insegnato “Storia medievale” e “Storia delle città” e, nel corso di laurea “Culture e tecniche del costume e della moda” di nuova attivazione nella sede di Rimini della stessa Facoltà, “Storia del costume e della moda”. Dal 2009 è professore ordinario presso la Facoltà di lettere e Filosofia dell'Università di Bologna. Tra i molti incarichi assunti, si segnala quello di coordinatrice nazionale del progetto finanziato dal Miur (PRIN 2009-2011) "Frammenti di identità europea. Il velo tra storia e simbolo nell'area mediterranea (Medioevo e prima Età moderna)".

Venerdì 16 marzo 2018, ore 17.30
Il velo nel mondo islamico
Con Sumaya Abdel Qader e Sara Hejazi.
Sumaya Abdel Qader, nata a Perugia da genitori giordani, si è laureata in biologia e in mediazione linguistica e culturale presso l’Università degli Studi di Milano; ha conseguito la laurea magistrale in sociologia presso l’Università degli Studi Milano-Bicocca. Si occupa di immigrazione, nuovi italiani, interculturalità-multiculturalità, processi culturali, culture, contrasto alla violenza e alle discriminazioni di genere, giovani, religioni, Medioriente. Scrive per diversi blog e nel 2008 ha pubblicato il libro dal titolo Porto il velo, adoro i Queen.
Sara Hejazi ricercatrice presso FBK, antropologa e giornalista di origine iraniana, si occupa di movimenti religiosi, sessualità e rivoluzioni di genere nelle società complesse. Ha condotto ricerche sul misticismo islamico, sul rapporto tra donne e religioni e sul monachesimo contemporaneo. Ha realizzato numerosi reportage sulle trasformazioni sociali e di costume che caratterizzano l’Italia e l’Iran. Ha pubblicato L’altro Islamico. Leggere l’Islam in Occidente, La felicità del meno. Le dieci regole dei monaci per vivere meglio, Il velo dell’Iran: Tasselli dell’identità femminile iraniana fuori e dentro i confini della nazione.

Venerdì 13 aprile 2018, ore 20.30
In primo piano. Il velo nel cinema
Con Nibras Breigheche e Katia Malatesta.
Nibras Breigheche, nata in Italia da genitori di origine siriana, ha studiato teologia islamica in Francia e in Italia si è specializzata in lingue e civiltà dell’Asia e dell’Africa mediterranea. Lavora come insegnante di lingue, mediatrice interculturale e traduttrice ed è stata docente di Master con corsi sull'Islam e il diritto islamico. Cofondatrice dell’Associazione Islamica Italiana degli Imam e delle Guide Religiose e dell’Associazione Insieme per la Siria Libera, è stata anche membro del direttivo dell’Associazione Donne Musulmane d’Italia, come referente per il dialogo interculturale e interreligioso.
Katia Malatesta ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia delle arti visive e lavora alla Soprintendenza per i beni culturali della Provincia Autonoma di Trento. Svolge attività di selezione, approfondimento e divulgazione per il Religion Today Film Festival, che ha diretto dal 2008 al 2017, dedicando particolare attenzione al rapporto tra donne, cinema e religioni; collabora come programmer anche con il Popoli e Religioni -Terni Film Festival. È membro del consiglio direttivo del Forum trentino per la pace e i diritti umani e del coordinamento nazionale di Religions for Peace.


Evento segnalato da Museo Diocesano Tridentino

Cerchi altri eventi/informazioni?

Filtra gli eventi in calendario tramite il pulsante
+ Filtro agenda.
Consulta la sezione soggetti e luoghi per visionare le programmazioni dettagliate dei nostri inserzionisti.
Se sei in cerca di suggerimenti o ispirazioni puoi consultare la pagina Eventi suggeriti con i consigli della nostra redazione, oppure la sezione Notizie e comunicati.
Vuoi sapere chi siamo o metterti in contatto con noi?: chi siamo, servizi e pubblicità.


Soggetti e luoghi
Consulta l’elenco completo dei nostri inserzionisti nella sezione dedicata


Advertising