Filtro agenda / Incontri

Il genocidio delle popolazioni sinti e rom durante la seconda guerra mondiale

Data: Gio. 17 gennaio 2019
Dove: Fondazione Caritro, Via Calepina 1, Trento
Orario: ore 20.15
Sito web: www.docentisenzafrontiere.org

Iniziative del progetto “Formarsi ed informare per essere parte della comunità”.

L’emarginazione sociale, culturale e lavorativa dei membri della comunità rom e sinti è stata e purtroppo è ancora all’ordine del giorno. Nel tentativo di rimuovere tali forme di emarginazione e di contribuire all’integrazione e all’inserimento lavorativo di persone in situazioni economico-sociali svantaggiate, le associazioni Docenti Senza Frontiere Onlus, AIZO sezione Trentino – Alto Adige e Il Gioco degli Specchi, in collaborazione con Caritas diocesana Trento, Patronato Ital UIL, l’associazione Peña Andaluza e il gruppo musicale Vagane Sinti, invitano la stampa alla presentazione del progetto “Formarsi ed informare per essere parte della comunità” finanziato dalla Provincia Autonoma di Trento – Servizio Politiche Sociali, ove verranno illustrate una serie di iniziative volte a realizzare una comunità trentina accogliente anche per sinti e rom attraverso formazioni e trasmissione di competenze in ambito lavorativo.
In particolare, in occasione del mese della memoria della Shoah, gli enti proponenti accolgono e sostengono una serata in dialogo con il professore Luca Bravi su “Il genocidio delle popolazioni sinti e rom durante la seconda guerra mondiale” che si terrà giovedì 17 gennaio, ore 20.15 presso la Fondazione CARITRO (via Calepina, 1 - Trento).
Docente presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università degli studi di Firenze e autore di numerose pubblicazioni relative alla storia dei rom e dei sinti in Europa, il professore Bravi ha esaminato la tesi universitaria del 1944 di Eva Justin, una delle più attive collaboratrici di Robert Ritter, direttore del Centro di ricerca per l’Igiene e la Razza durante il regime nazista e teorico delle teorie discriminatorie sugli zingari, “miscuglio pericoloso di razze deteriorate”. Attraverso lo studio dei bambini e degli adulti rom e sinti, Justin ricostruì l'albero genealogico di ogni famiglia, riuscendo così ad individuare tutti coloro che non erano degni di essere cittadini del Terzo Reich e che dunque andavano soppressi.

Il progetto “Formarsi e informare per essere parte della comunità” prenderà ufficialmente avvio con lo spettacolo teatrale “PUR DROM – IN VIAGGIO. Sinto-nizzati nella melodia gitana” che si terrà venerdì 25 gennaio, ore 20.30 presso il teatro S. Marco (via San Bernardino, 8 – Trento).
Lo spettacolo vuole rappresentare un incontro di culture semplice ma di forte impatto comunicativo: il Flamenco – espressione culturale dei gitani dell’Andalusia – sposa il genere gipsy e danza sulle note delle chitarre e sulla struggente voce dei Sinti.


Cerchi altri eventi/informazioni?

Filtra gli eventi in calendario tramite il pulsante
+ Filtro agenda.
Consulta la sezione soggetti e luoghi per visionare le programmazioni dettagliate dei nostri inserzionisti.
Se sei in cerca di suggerimenti o ispirazioni puoi consultare la pagina Eventi suggeriti con i consigli della nostra redazione, oppure la sezione Notizie e comunicati.
Vuoi sapere chi siamo o metterti in contatto con noi?: chi siamo, servizi e pubblicità.


Soggetti e luoghi
Consulta l’elenco completo dei nostri inserzionisti nella sezione dedicata


Advertising