Filtro agenda / Musica

Kilometro zero 2012: Nahuel Clerici, Elio...

Evento segnalato da
Elio (Foto d'agenzia)
Elio (Foto d'agenzia)
Data: Lun. 21 maggio 2012
Dove: Teatro Sociale, via Oss Mazzurana, Trento
Orario: ore 20.45
Note: Abbonamento da euro 100 ad euro 60; biglietto da euro 25 ad euro 15. Prevendite Circuito Primi alla Prima, Cassa del Teatro Sociale, Auditorium S. Chiara. Per informazioni Tel. 0461/982752, Numero Verde: 800 086 890, E-mail: orchestra@jfutura.com
Sito web: www.jfutura.com

Mauricio Kagel Ludwig van, L. van Beethoven  V Concerto per pianoforte e Orchestra / Solista: Nahuel Clerici.
Heinz Karl Gruber Frankenstein “Pandemonio” per chansonnier e orchestra / Chansonnier: Elio.
Orchestra JFutura / diretta da Maurizio Dini Ciacci.

Il programma che conclude la rassegna “Kilometro 0”  si presenta con le stesse spericolate caratteristiche dei precedenti: accanto al V Concerto per pianoforte di Beethoven, affidato  all’interpretazione del giovane pianista argentino Nahuel Clerici, selezionato come di consueto nell’ambito del Martha Argerich Present Project, verrà proposto ”Frankenstein” un Pandemonio musicale che l’Orchestra JFutura, diretta da Maurizio Dini Ciacci, realizzerà con la complicità di Elio (delle Storie Tese) nella inedita veste di chansonnier. Il brano è una singolare e spassosa carrellata di episodi fumettistici tradotti in musica con mano leggera e felice dal compositore austriaco H.K.Gruber;  l‘accostamento con il concerto beethoveniano, straordinario esempio di Romanticismo eroico e vibrante,  appare in sintonia con l’intero ciclo di concerti, che hanno rinunciato all’unità programmatica in favore di una più disinvolta apertura di epoche, generi e stili. A coronamento di questo esplicito eclettismo il concerto  verrà completato dall’esecuzione delle Soirées Musicales di Britten su temi rossiniani. Buon divertimento!

Elio: Nato in una zona di Milano, in tenera età si trasferisce in un'altra zona di Milano, ma sempre in periferia. Poi dopo tanti anni va ad abitare fuori Milano, ma non tanto. Dopo pochi anni torna ad abitare a Milano, nella zona dove era andato in tenera età che ho detto prima, e poi si trasferisce più in centro. Milano, città che ha dato i natali a Elio, è anche la città dove va a scuola, elementari, medie, liceo scientifico Einstein, con Mangoni, università di ingegneria (politecnico) terminata con calma, scuola civica di musica dove suona il flauto traverso e si diploma anche al conservatorio G. Verdi di Milano, che però G. Verdi è nato a Busseto ma non c'è neanche da fare il paragone per scherzo. In più gioca a pallone nella Milanese, nel Fatima, nel Corsico fino all'età di 18 anni, poi gioca a baseball nell'Ares, sport che gli piace tuttora. Obblighi militari assolti dall'86 all'88, dal 1979 cerca di far divenire realtà il sogno di Elio e le Storie Tese.

Rassegna "Kilometro zero 2012" / Integrale dei concerti di Ludwig Van Beethoven per pianoforte e orchestra a cura dell'associazione culturale J. Futura.
Nell’elaborare un programma basato su forti contrapposizioni ho pensato ad una sintetica rappresentazione della realtà odierna: contrastata, spettacolare, disomogenea. In questo viaggio nel mondo dei suoni convivono quindi situazioni assai diversificate dal punto di vista stilistico, storico ma anche contenutistico, una sorta di specchio che riflette l’iridescente multiformità della realtà che ci circonda e ci pervade quotidianamente.
Il viaggiatore attento potrà leggere il programma in modo “verticale”, con i cinque concerti di Beethoven da una parte (con la loro potente strutturazione) e cinque eventi che si identificano con altrettanti protagonisti della scena artistica nazionale ed internazionale, con programmi novecenteschi e contemporanei adeguatamente destrutturati.
Il viaggiatore curioso potrà apprezzare il filo rosso che collega molte situazioni: la sensibilità della pianista argentina Martha Argerich e del suo progetto internazionale M.A.P.P. (Martha Argerich Presents Project) ha reso possibile l’integrale dei Concerti beethoveniani consegnati a cinque giovanissimi artisti da lei scelti, (gli italiani Leonora Armellini e Vincenzo Oliva, il croato Goran Filipec, gli argentini Elio Coria e Nahuel Clerici) legandosi alla nostra costante ed imperativa missione di sostegno alla cultura giovanile. L’Argentina è anche presente con un interprete d’eccezione quale il Premio Oscar Luis Bacalov alle prese con il suo concerto per pianoforte e orchestra, con le spettacolari sintesi folkloriche che pervadono la musica di Alberto Ginastera e ancora con Mauricio Kagel, compositore argentino straordinariamente eclettico scomparso di recente, che ci offre un singolare omaggio beethoveniano.
In questo viaggio in un mare aperto e libero si incontrano la tromba “esistenziale” di Ives e quella seducente e versatile del jazzista Fresu, la raffinatezza della musica francese che unisce al colore dei suoni quello della voce di Simona Marchini, il virtuosismo spettacolare di Giovanni Sollima che rimanda all’esplosiva comunicativa di Elio impegnato in un divertissement di stampo fumettistico. Inoltre, come in un gioco di scatole cinesi, la sontuosa rilettura da parte di Britten di cinque atmosfere rossiniane si collega all’autotrascrizione per orchestra dei Pezzi facili per pianoforte a quattro mani realizzata da Igor Stravinskij.


Evento segnalato da

Cerchi altri eventi/informazioni?

Filtra gli eventi in calendario tramite il pulsante
+ Filtro agenda.
Consulta la sezione soggetti e luoghi per visionare le programmazioni dettagliate dei nostri inserzionisti.
Se sei in cerca di suggerimenti o ispirazioni puoi consultare la pagina Eventi suggeriti con i consigli della nostra redazione, oppure la sezione Notizie e comunicati.
Vuoi sapere chi siamo o metterti in contatto con noi?: chi siamo, servizi e pubblicità.


Soggetti e luoghi
Consulta l’elenco completo dei nostri inserzionisti nella sezione dedicata


Advertising