Filtro agenda / Musica

Il fiume che non c'è - Isole

Evento segnalato da
Johnny Mox (Foto dal sito ufficiale)
Johnny Mox (Foto dal sito ufficiale)
Data: Sab. 05 maggio 2012
Dove: Quartiere S. Martino, Trento
Note: ingresso gratuito / dalle ore 18.00 inizio ristoro del borgo (in caso di maltempo l'evento verrà posticipato al 12 maggio)
Sito web: www.ilfunambolo.it/ilfiumechenonce2012.htm

Il fiume che non c’è, giunto alla quarta edizione, si presenta da un lato come un’atipica, originalissima, festa di quartiere, dall’altro, più in generale, come un progetto di “costruzione” (o ri-costruzione) del tessuto comunitario “dal basso”.
Come nelle precedenti edizioni, la festa, che si svolge nelle vie di San Martino, diventa l’occasione per attirare l’attenzione su aspetti noti e meno noti della storia del quartiere. Pare infatti (ma forse è solo una leggenda) che dalle acque del fiume Adige, proprio nelle vicinanze dell’antico borgo fluviale di San Martino, affiorasse un isolotto.

Esibizioni live a cura de Il Funambolo:

ISOLA SFUGGENTE

Ore 20.00: IPERMODUS (Siena) / Riccardo Locorotondo all’arpa ed Elena Giorgi alla voce percorrono un itinerario folk che dall’Europa arriva all’America.
Ore 21.40: GOGHI&GOGHI (Trento) / Una performance per voci e suoni. Un naufragio tra spuma, parole, rumori e gesti, alla ricerca di un appiglio, un tronco, una sponda, una costa, uno scoglio. Per non affogare nella solitudine dell'isolato. Per non perdersi nell'orizzonte dell'isolante.
Ore 22.30: LILLIPUT (Genova): L'isola in cui minuscoli pezzi demodè (dallo swing al pop da mare) sono governati da una piccola DJ sull'onda del ritmo.

ISOLA SOMMERSA

Ore 20.00: MOTEL FILO' (Trento): Artista smarrito, artista in potenza ed artista in atto senza un posto dove trovare i pochi metri di distanza dal centro storico di te stesso e dal mare, non disperare! L'isola dell'espressione è deserta, se non guardi bene. Dietro l'alberatura fitta, tra le prese di corrente e di posizione lampeggia la nostra insegna. Action music, racconti brevi, Rap Stories, poesie, Live Painting.
Ore 21.15: SILVIA CARACRISTI E LE MINIATURE (Trento/Roma): Silvia Caracristi è una cantautrice trentina classe 1983. A partire dal 2007 comincia a proporre le proprie composizioni ai più importanti concorsi nazionali italiani ottenendo sempre buoni risultati (Sanremolab, Musicultura, premio Bianca d'Aponte, premio De Andrè).
Dal vivo è accompagnata dal polistrumentista Gabriele Pierro e oltre alle sue composizioni originali propone le cover del progetto "miniature": grandi classici della musica internazionale riletti in chiave minimalista e acustica.
Ore 22.45: MARCO SFORZA (Reggio Emilia): Pianista virtuoso e chitarrista beffardo, Marco Sforza è un istrione votato alla musica cantautorale, un cantastorie dallo spiccato senso dell’umorismo e dalla sincera musicalità. Cerca la complicità di chi lo ascolta, ma ama l’effetto teatrale, la battuta sagace, il gesto che susciti il riso e la simpatia.

ISOLA SOGNATA

Ore 20.00: PICCOLA CANTAUTORIA (Trento) / Il progetto di Andrea Lorusso e Andrea Lucchi è una sorta di piccola officina, dove prendono forma i pezzi tenuti diligentemente nel cassetto dall’autore, e che ora stanno diventando vera e propria materia di lavoro. Lo stile, come dice il nome, è quello che noi definiamo di “piccolo artigianato cantautoriale”.
Ore 21.40: SEA + AIR (Germania) / Dopo 10 anni tra tour in tutto il mondo e varie incisioni, Daniel Benjamin ha deciso di dar vita ad un nuovo progetto insieme alla moglie Eleni: nasce così Sea + Air, ovvero una mezza dozzina di strumenti in due intorno a un clavicembalo, per un folk-songwriting delicato ed accattivante.
Ore 23.00: EMANUELE QUINDICI (Trento) / "Dormivo. Ma da quando sei giunto hai portato un'altra isola in te?" (C. Pavese) / Materiale isolante intreccia due situazioni narrative utilizzando voci, musica, grafica e un telefono: l'arrivo su un'isola e la partenza da un'altra. L'approdo in un luogo sconosciuto dove i sogni si proiettano in immagini e la difficile partenza da un'isola selvaggia e quasi disabitata, che per nove anni ha mantenuto vivo l'eterno sogno del ritorno.

ISOLA SMARRITA

Ore 20.00: GOGHI&GOGHI (Trento).
Ore 20.45: THE ISLAND OF DR. MOXEAU (Trento): L’isola su cui il folle dr. Moxeau prende pezzi funk, soul, garage e hip hop e li trasforma in creature mostruose…
Ore 23.00: JOHNNY MOX (Trento): Il nuovo progetto di JOHNNY MOX (Nurse!Nurse!Nurse!, Fonda Sisters) utilizza esclusivamente la bocca e la pratica del looping per combattere i volumi e i ritmi vorticosi. Un castello di voci, pedali e beatbox accatastati con cura minuziosa l'uno dentro l'altro. Ne risulta una sorta di Gospel scheletrico trafitto dalla ruggine noise e riscaldato da innesti elettronici. Spirituals ossessivi per punks in cerca di redenzione, soul con le borchie, milioni di voci intrappolate nella gabbia toracica in grado di gonfiarsi e crescere e divorare cavi e amplificatori.

ISOLA SVANITA

Ore 20.00: EMANUELE QUINDICI (Trento).
Ore 20.30: ANCHER (Verona) / Nell’arco di varie stagioni, tra freddi silenzi stiriani, umidi inverni veneti, e luminose albe islandesi, è cresciuta una pianta multiforme; ogni sua radice affonda in terreni diversi nel colore e nel carattere, ma i suoi rami e le sue foglie cantano insieme.
Ore 21.40: BOB AND THE APPLE (Trento) / Formatasi nel 2009, la band già nel 2010 è impegnata su vari palchi regionali e viene selezionata per rappresentare il Trentino Alto Adige all'Italia Wave Love Festival. A partire da marzo 2011 l'intensa attività live viene affiancata dalle registrazioni del primo disco della band, chiamato “Rouge Squadron”, uscito a dicembre.
Ore 22.50: VÈTSERA (Trento) / Duo di musica elettronica composto da Marco Benatti e Stefano Artini che, dopo le esperienze di batterista e chitarrista in ambito rock, si incontrano nel 2010 grazie al comune interesse per la musica elettronica, techno, house e trip hop. A ottobre dello stesso anno nasce il progetto Vétsera, che alterna la composizione di musica elettronica originale all’attività di DJ.

AL LARGO...

Ore 20.00 / 24.00: MICHELE COMITE . "Un naufrago" / Alla deriva lungo il Fiume che non c'è un naufrago vi guiderà di isola in isola, fra approdi letterari, improvvisi avvistamenti e un "sogno in due tempi"...
LA FABBRICA DELLE PAROLE . "Un fiume (di parole) in bottiglia" / Accorrete naufraghi e naviganti di terra, sognatori, scrittori a tempo perso! Le isole del Fiume che non c'è affiorano solo per una sera, sabato 5 maggio. Sarà l'occasione per lanciare – a destinatari ignoti – dolenti (o anche ironici, gaudenti) messaggi letterari in bottiglia.


Evento segnalato da

Cerchi altri eventi/informazioni?

Filtra gli eventi in calendario tramite il pulsante
+ Filtro agenda.
Consulta la sezione soggetti e luoghi per visionare le programmazioni dettagliate dei nostri inserzionisti.
Se sei in cerca di suggerimenti o ispirazioni puoi consultare la pagina Eventi suggeriti con i consigli della nostra redazione, oppure la sezione Notizie e comunicati.
Vuoi sapere chi siamo o metterti in contatto con noi?: chi siamo, servizi e pubblicità.


Soggetti e luoghi
Consulta l’elenco completo dei nostri inserzionisti nella sezione dedicata


Advertising