Filtro agenda / Notizie

Arte Sella 2012 / presentazione

Notizia segnalata da Arte Sella
- (Foto di Giacomo Bianchi)
- (Foto di Giacomo Bianchi)
E' stato presentato alla stampa il programma di Arte Sella 2012

Nel 2012 Arte Sella si arricchisce di nuove opere e apre la prima fase del progetto triennale dell’artista utopico Luc Schuiten. Ritornano gli spaventapasseri riletti dalle matite dei più importanti designer contemporanei. La Fucina di Arte Sella cambia pelle e si trasforma nel progetto “Fucina Arte Sella - Fucina Madre”. Al via nuove importanti collaborazioni con il Festival di Musica Sacra di Bolzano e Trento e Oriente Occidente. E Giovanni Sollima, insieme a  Monika Leskovar, per i Suoni delle Dolomiti sono protagonisti di uno speciale concerto all’ombra delle querce secolari della Valle di Sella.

Nel corso degli anni l’architettura di Malga Costa, spazio per le mostre temporanee di Arte Sella, ha conosciuto le più diverse trasformazioni. Di volta in volta, per gli artisti che vi hanno lavorato, è diventata qualcosa di nuovo: un’arca rovesciata lambita dall’acqua, un gigantesco guardaroba di abiti di foglie e gattici, un riparo per cavalli, uccelli, piccole creature del bosco, l’assaggio di un mondo fantastico, dove le normali proporzioni fra uomo e mondo naturale si rovesciano. L’edizione 2012 di Arte Sella si apre domenica 15 aprile con le installazioni fantastiche di Klaus Illi e Bettina Bürkle per la malga. La coppia di artisti tedeschi ha voluto ricreare un’esperienza ancora diversa, immaginando di condurre i visitatori in un “contenitore di respiri”. “Il respiro unisce tutte le creature” - commentano. “Le piante ci forniscono l’aria che ci riempie i polmoni: fuori e dentro, contenitore e contenuto creano un continuum organico, in cui ognuno di noi in modo del tutto involontario è incluso”. In Hortus aeris - questo il titolo della mostra - lo sguardo dell’osservatore viene spinto verso l’alto dell’edificio, dove gli artisti hanno sospeso leggere sculture d’aria che in modo ciclico cambiano forma, si espandono, si affievoliscono. Lo stesso movimento pneumatico si sviluppa partendo da terra, da cui si alzano, per poi sfiorire, impalpabili nuvole bianche e gialle che richiamano alla meraviglia e al silenzio.
Il 2012 segna anche l’inizio di un importante progetto che si compirà nell’arco di tre anni. L’architetto utopista Luc Schuiten, dopo aver visitato Arte Sella, ha espresso il desiderio di far nascere in questo luogo uno dei suoi sogni visionari: un’architettura vegetale abitabile, fino ad oggi concepita solo in forma di disegni e bozzetti.
L’artista belga Bob Verschueren, si è lasciato invece guidare da piccole suggestioni catturate nella natura della Valle di Sella. Dopo aver trovato un masso di grandi dimensioni in una radura, ha intrapreso una riflessione attorno al mito di Sisifo, l’uomo costretto a spingere all’infinito un masso dalla base alla cima di un monte senza mai riuscire a concludere la propria fatica.
Dopo un’assenza di sedici anni, Alfio Bonanno, leggenda dell’arte ambientale, ha scelto di tornare ad Arte Sella e di creare una nuova opera partendo dalla geometria semplice e raffinata di un guscio di lumaca. Altro ritorno anche per l’inglese Stuart Ian Frost, che nell’area di Malga Costa cesellerà il tronco di un albero che ha ormai concluso il suo ciclo vitale. Il legno, con le sue infinite possibilità di trasformazione, sarà anche al centro delle riflessioni di Urs Twellmann.
Fra le voci di quest’edizione, non mancherà quella di un artista italiano. Il trentino Roberto Conte, che nel 2008 ha realizzato il “Teatro Naturale”, ha immaginato per il Percorso Arte Natura un suggestivo “contenitore per sguardi”: un punto di osservazione da cui scrutare il mondo circostante e forse intraprendere un percorso interiore nella quiete della natura.

In questa nuova edizione di Arte Sella saranno numerose le collaborazioni e le intersezioni fra i linguaggi del contemporaneo: si parte venerdì 4 maggio nell’ambito della rassegna Trento Film Festival che ospiterà la presentazione della raccolta di racconti scritti ad Arte Sella dai giovani studenti della Scuola Holden la prima edizione di Quotascrittura. A presentare il progetto e il testo che ne è scaturito, Ti scrivo da Sella…, Davide Longo e Antonella Lattanzi, gli scrittori/insegnanti che nell’estate del 2011 hanno condiviso con i ragazzi tutte le fasi del processo creativo.
Domenica 3 giugno sbarca ad Arte Sella Genesis + Requiem una coproduzione con il Festival di Musica Sacra di Bolzano e Trento e Oriente Occidente. Il Compositore Heinrich Unterhofer, affascinato dal testo del Requiem e della Genesi dello scrittore siciliano Giovanni Giuseppe Battaglia, ne ha tratto un canovaccio scenico per arpa, controtenore, danzatore e attore.
Sabato 28 luglio il sipario si apre su una nuova edizione della Fucina di Arte Sella. Per una settimana il violoncello, il violino, la viola di Mario Brunello, Marco Rizzi e Danilo Rossi, si incontreranno con le voci di alcuni dei più importanti nomi della musica lirica contemporanea: Marina Bartoli, Razek Francois Bitar e Alberto Allegrezza. Una prima assoluta nazionale per questa formula inedita della Fucina, che affida alla regista e attrice Sista Bramini, anima della compagnia O Thiasos – Teatro Natura, l’ideazione di una drammaturgia ispirata ai miti sulla figura archetipica della madre, la regia delle voci, della narrazione e della musica. Fucina Arte Sella - Fucina Madre ruoterà attorno allo Stabat Mater nella versione realizzata nel 1985 dal compositore estone Arvo Part: una rivisitazione in chiave minimalista di un brano con il quale si sono confrontati musicisti come Pergolesi, Vivaldi, Rossini e che ha saputo restituire nei secoli la spiritualità dell'occidente.
Mercoledì 29 agosto Giovanni Sollima e Monika Leskovar saranno protagonisti del concerto Family tree. Al centro della scena la calda vocalità di due violoncelli che, all’ombra delle grandi querce della Valle di Sella, tesseranno un dialogo con i suoni del mondo naturale. A chiusura dell’intensa estate di Arte Sella, domenica 21 ottobre Malga Costa accoglie la mostra Spaventapasseri – Scarecrow a cura di Enrico Fagone. Giunto alla sua terza edizione il progetto propone a noti artisti e designer internazionali di abbandonare per un momento il proprio normale terreno di lavoro per cimentarsi in un esercizio di stile. La sfida proposta è quasi un gioco: dare un volto inedito alla figura dello spaventapasseri, uno degli oggetti più poveri e poetici della tradizione contadina. Hanno aderito quest’anno Maria Mazza, Stefano de Angelis, Danilo Premoli, Paolo Pininfarina, Ugo Nespolo e Mario Bellini. La mostra sarà aperta fino alla primavera del 2013.

Con la primavera e l’estate ritornano anche le visite guidate al percorso Arte Natura e all’area di Malga Costa e i laboratori di CANTIERENATURA. Rivolti a bambini, ragazzi, scuole e gruppi in collaborazione con la Cooperativa Sociale La Coccinella di Cles i laboratori sono un invito a fermarsi, osservare, ascoltare e assaporare i materiali, i colori, le forme e i linguaggi attraverso cui ci parla la natura.

Il programma dell'edizione 2012



Pubblicato il 10 aprile 2012
Cerchi altri eventi/informazioni?

Filtra gli eventi in calendario tramite il pulsante
+ Filtro agenda.
Consulta la sezione soggetti e luoghi per visionare le programmazioni dettagliate dei nostri inserzionisti.
Se sei in cerca di suggerimenti o ispirazioni puoi consultare la pagina Eventi suggeriti con i consigli della nostra redazione, oppure la sezione Notizie e comunicati.
Vuoi sapere chi siamo o metterti in contatto con noi?: chi siamo, servizi e pubblicità.


Soggetti e luoghi
Consulta l’elenco completo dei nostri inserzionisti nella sezione dedicata


Advertising