Filtro agenda / Notizie

Teatro di Pergine: Presentazione Stagione 2020/21

Notizia segnalata da Teatro Comunale di Pergine
- (Foto dal sito ufficiale)
La presentazione della stagione 20/21 del Teatro Comunale di Pergine Valsugana (Comunicato stampa)

Ripartire. Verbo intransitivo che significa “partire di nuovo da un punto stabilito” (Treccani).
Un punto stabilito che ci è rimasto impresso nel cuore e nella mente tanto da sceglierlo come immagine copertina della brochure del Teatro di Pergine. Overload è stato il primo spettacolo a saltare nella stagione scorsa a causa della chiusura dei teatri e nemmeno farlo apposta – mai come ora – rappresenta ironicamente il ritorno a questa nuova normalità.
Da questa immagine forte, quasi provocante ma che sicuramente fa riflettere, vogliamo iniziare la stagione 2020-2021 che come ogni anno sarà ricca di novità, linguaggi diversi che si intrecciano e tante emozioni da vivere. 

Quest’anno la Grande Stagione sarà articolata in sette spettacoli appartenenti alla Stagione del Comune e altrettanti sette appartenenti alla Stagione del Teatro, che raddoppia con una duplice replica per ogni spettacolo prevista per il mercoledì e il giovedì. Diversi saranno i monologhi che vedranno sul palcoscenico nomi illustri. Si parte il 19 novembre con Giacomo Poretti che porta in scena Chiedimi se sono di turno, il one man show dedicato alla vita da infermiere e ai racconti di corsia. Si prosegue il 25 e 26 novembre 2020 con Maurizio Lastrico, il dantista di Zelig che incanta il pubblico con i suoi divertentissimi monologhi che somigliano, come linguaggio e come metrica, alla Divina commedia, richiamata fin dal titolo Nel bel mezzo del casin di nostra vita.
Due saranno poi i monologhi tutti al femminile: il 21 dicembre salirà sul palco Lella Costa che raccoglie l'invito di Franca Valeri, grande matriarca del teatro italiano, ad interpretare La vedova Socrate, il testo da lei scritto e interpretato la prima volta nel 2003. Un concentrato di ironia corrosiva e analisi sociale, rivendicazione disincantata e narrazione caustica. Tutto al femminile è anche il monologo portato in scena da Marta Cuscunà in La semplicità ingannata, che parla del destino collettivo di generazioni di donne e della possibilità di farsi “coro” per cambiarlo (3 e 4 marzo). In questa stagione non mancano certo spettacoli che portano sulla scena tematiche contemporanee. Si passa così dalla ricostruzione dei fatti accaduti alla fine di ottobre 2018 con Andrea Pennacchi nel suo Da qui alla luna. La tempesta Vaia (31 marzo), al racconto urgente, profondo, attuale che affronta l’indicibile tragedia contemporanea degli sbarchi sulle coste del Mediterraneo con Davide Enia ne L’abisso (10 febbraio). 
Il teatro è però anche il luogo dove far rivivere storie difficili e importanti. Mercoledì 3 e giovedì 4 febbraio 2021 Alessandro Albertin porta in scena Perlasca. Il coraggio di dire no, il racconto commovente e travolgente su Giorgio Perlasca, un eroe del Novecento, che, senza clamori, ha salvato dalla deportazione più di 5000 persone. Dentro. Una storia vera, se volete (16-17 dicembre) è invece un lavoro sull’occultamento della violenza, una storia vera di abuso su minori. Una storia antica quanto il patriarcato che Giuliana Musso ha portato alla Biennale di Venezia 48^ Festival Internazionale del Teatro e che riproporrà nella Stagione Teatro di Pergine. Infine una produzione firmata Fondazione Aida, ATTI – Associazione Teatrale Trentina Interculturale e Provincia Autonoma di Trento, La badante (10 dicembre), che vede in scena Pino Costalunga e Mariangela Diana.
Numerosi sono gli adattamenti teatrali da opere e scritti famosi. Apriranno il nuovo anno 2021 Fausto Paravidino e Rocco Papaleo con Peachum. Un’opera da tre soldi, un nuovo spettacolo dedicato all’antieroe Peachum, il re dei mendicanti dell’Opera da Tre Soldi di Bertolt Brecht. 
Segue poi una produzione firmata ariaTeatro (17 e 18 febbraio 2021) con Ogni istante dei nostri incontri, liberamente tratto da Una questione privata di Beppe Fenoglio: una commistione poetica di immagini e movimento che ci accompagna durante gli “incontri” tra i due giovani protagonisti. Sempre di ariaTeatro è la nuova produzione Bye bye Blackbird (7 e 8 aprile), tratta da un romanzo di M. Puig, che racconta la convivenza coatta di due uomini in una cella: un dissidente politico fedele alla causa sovversiva e un inguaribile romantico, omosessuale e innamorato delle dive del cinema. Infine il 17 marzo andrà in scena Misery, tratto dal romanzo di Stephen King, che racconta la vicenda agghiacciante e claustrofobica dello scrittore Paul Sheldon caduto nelle mani della fan Annie Wilkes, interpretati rispettivamente da Filippo Dini, di recente insignito del Premio Le Maschere del Teatro Italiano, e Arianna Scommegna.
Ospite d’onore sarà dunque lo spettacolo – già anticipato – vincitore del premio UBU come spettacolo dell’anno 2018: Overload (24 e 25 marzo 2021), un gioco molto serio eppure leggerissimo sulla distrazione e sull'attenzione.
Due saranno i FuoriStagione. Dove la vita il 9 ottobre, che aprirà proprio la rassegna 2020-2021, è una pièce autobiografica che nasce dall’esperienza vissuta di una donna che ha subito una mastectomia; proprio per questo lo spettacolo è ospitato in occasione della Campagna “Nastro Rosa” per la prevenzione del tumore al seno e realizzato in collaborazione con Lilt.
E poi mercoledì 10 e giovedì 11 marzo, dopo i sold out al Teatro Nazionale di Genova e l’invito al Festival di Perm, in Russia, torna in Trentino Una mano mozzata a Spokane, la dark comedy in pieno stile Martin McDonagh.
Due saranno anche i recuperi della stagione 2019-2020: il 22 e 23 ottobre Dove sono le donne, di e con Michela Murgia; mentre il 12 gennaio 2021 tornerà Supermarket. A modern musical tragedy per la regia di Gipo Gurrado. 

Riparte anche la stagione di Teatro Ragazzi con 7 appuntamenti, corredati da laboratori a cura dell’Associazione H2O+ e di Chiara Paoli e dalla consueta merenda (il tutto nel pieno rispetto delle norme di sicurezza anti-covid). Grande spazio quest’anno viene dato ai professionisti della realtà trentina, con l’obiettivo di sostenere i lavoratori del settore in un momento di difficoltà. Si parte il 18 ottobre con Siamo tutti sulla stessa Arca, uno spettacolo che affronta il tema di Dio e della sua esistenza in modo divertente e arguto. Domenica 22 novembre sarà la volta de La storia del Lupo Lulù, una pièce profonda che parla di mondi diversi che si incontrano, della difficile missione di crescere, di conoscersi e di accettare l’altro. Apre il mese di gennaio la nuova produzione Pippi Calzelunghe, lʼeroina che vuole difendere lo spazio magico dei bambini, il loro mondo di gioco, osteggiata con ogni forza da adulti che cercano di farla rientrare nei canoni rassicuranti del bambino contenuto e domato. A febbraio (il 28) torna sul palco di Pergine dopo una lunghissima tournée nazionale e internazionale Il piccolo clown, la storia di un piccolo clown che si ritrova un giorno lontano dalla propria casa, e si affida così alle cure improvvisate di un contadino. I due devono imparare a conoscersi e a comprendere le esigenze l’uno dell’altro. Altre due saranno poi le favole che prenderanno vita sulla scena: Biancaneve (31 gennaio) dove due attrici interpretano la regina e Biancaneve, la superbia e l’umiltà, la prepotenza e la generosità, l’oscurità e la luce; e Il gatto con gli stivali (21 marzo) prodotto dalla Compagnia Bottega Buffa CircoVacanti. Infine non poteva mancare l’appuntamento natalizio: e cosa si poteva scegliere se non Il famoso canto di Natale del Signor Charles Dickens (20 dicembre)? Un classico che non ci si stanca mai di ascoltare e riascoltare prodotto da I Teatri Soffiati. 

Corposa è anche la proposta musicale. A dare il la sarà Caterina Cropelli che il 24 ottobre presenta ufficialmente al Teatro di Pergine per Upload On Tour il suo album d’esordio “Caterina”. Seguono poi due appuntamenti organizzati in collaborazione con FaRe Jazz in occasione del Valsugana Jazz Tour 2020: il 21 novembre saliranno sul palco Dado Moroni & Max Ionata con TWO FOR YOU, un omaggio a Stevie Wonder e Duke Ellington; mentre il 12 dicembre la “FaRe Jazz Big Band” propone un repertorio che ripercorre il jazz rock e la fusion degli anni ’80, come indica l’evento FARE JAZZ IN THE EIGHTIES. Due saranno anche gli appuntamenti con l’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento: sabato 6 febbraio 2021 si esibiranno sul palco Stefano Ferrario, maestro concertatore, Alejandro Luis Biancotti, violoncello, e Bruna Pulini, pianoforte; il 5 maggio invece sarà la volta di Marco Pierobon, trombettista e direttore d’orchestra. Torna a gran richiesta uno degli eventi saltato la scorsa stagione: LE ORME - The Last World Tour 202X... 1&2 previsto per sabato 20 febbraio con un doppio concerto. 
Infine sabato 16 gennaio Cristiano Godano, il frontman del Marlene Kuntz, si racconterà attraverso le canzoni del suo nuovo disco solista Mi ero perso il cuore e le versioni acustiche dei suoi brani più celebri. Trent’anni anni di rock si fondono a nuove suggestioni e sonorità. In primo piano, a fuoco, il cantautorato intelligente e la poetica che hanno plasmato la scena alternativa italiana.  Uno spettacolo raccolto, pensato per essere consumato come nel salotto di casa di un vecchio amico.

Non poteva mancare ovviamente la settima stagione di concerti di musica per Banda organizzata dalla Banda Sociale di Pergine che vede 4 appuntamenti: sabato 31 ottobre Banda Musicale Cittadina di Peschiera del Garda; abato 19 dicembre è la volta del Concerto di Natale a cura della Banda Sociale di Pergine e del complesso giovanile; sabato 27 febbraio si esibirà sul palco la Banda Sociale di Pergine in L’Europa: un filo che viene da lontano e infine chiude la rassegna la Banda Sociale di Ala il 23 aprile 2021. 

Accanto alla musica, completa il programma la sezione dedicata alla danza e organizzata dal Centro servizi Culturali S.Chiara. Dopo aver festeggiato lo scorso anno i suoi primi venticinque anni di attività, la compagnia Spellbound approda a Pergine (18 novembre) con una serata che celebra questo importante anniversario: Spellbound 25, questo il titolo dell’evento che racchiude quattro creazioni. Mercoledì 13 gennaio la compagnia eVolution dance theater porta in scena Blu infinito, giochi di laser e specchi, riflessi, rifrazioni, schermi chimici che reagiscono e catturano la luce, creando mondi in cui le ombre dei danzatori si muovono e comunicano. Ultima rappresentazione sarà Arcaico (16 marzo 2021), realizzato dal Balletto di Roma, dove in uno spazio vuoto, se non fosse per la presenza di un pianoforte con altri strumenti percussivi, i danzatori emergono dall’ombra attraversando fisicamente il tessuto sonoro, fino a dar vita a una danza solenne.

La stagione 2020-2021 continuerà anche nel mese di aprile (8-20 aprile 2021) con il Festival Bellandi, una rassegna per vivere l'esperienza del Teatro da vicino. Già a partire dalle 19.30 il Foyer diventerà cornice per concerti e incontri con gli artisti, mentre solo più tardi sul palco gli spettatori si potranno accomodare sulla scena e assistere agli spettacoli. Sei gli appuntamenti previsti: Bye bye Blackbird (8 aprile – evento inserito nella Stagione Teatro di Pergine); Solo RH (10 aprile) di Vitaliano Trevisan, con Andreapietro Anselmi; Vania (11 aprile) da Zio Vanja di A. Čechov per la regia di Stefano Cordella; Stabat Mater (16 aprile) un’indagine sullʼidentità di genere per la regia di Liv Ferracchiati; Ritratto del leone (18 aprile) in memoria della star del Jazz Willie “the Lion Smith” - voce Aida Talliente e musiche di Giorgio Pacorig; Una splendida giornata... da clandestino (20 aprile), spettacolo ispirato ad un reportage di Gianpaolo Sarti.

Calendario stagione

Informazioni e programma completo in:
www.teatrodipergine.it



Pubblicato il 02 ottobre 2020
Cerchi altri eventi/informazioni?

Filtra gli eventi in calendario tramite il pulsante
+ Filtro agenda.
Consulta la sezione soggetti e luoghi per visionare le programmazioni dettagliate dei nostri inserzionisti.
In Eventi suggeriti e Notizie e comunicati alcuni eventi e contenuti in evidenza.
Vuoi sapere chi siamo, come funziona il servizio o metterti in contatto con noi?: chi siamo, servizi e pubblicità.


Soggetti e luoghi
Consulta l’elenco completo dei nostri inserzionisti nella sezione dedicata


Advertising








COVID-19 / avviso agli utenti