Filtro agenda / Notizie

Le più alte cariche cittadine ospiti del primo CdA 2021 del MUSE

Notizia segnalata da MUSE - Museo delle Scienze
- (Foto dal sito ufficiale)
Comunicato stampa

Il sindaco di Trento Franco Ianeselli: “Una realtà che non sta mai ferma e fa evolvere la città”. Presentati i temi e progetti del 2021: le iniziative dedicate alle foreste, l’Antropocene e il rapporto tra Scienza e Filosofia. 

Il sindaco Franco Ianeselli e l’assessora alla cultura Elisabetta Bozzarelli sono stati ospiti, oggi pomeriggio, del primo Consiglio di Amministrazione dell’anno del MUSE. Ad accoglierli al museo, da lunedì 15 febbraio 2021 nuovamente chiuso al pubblico a causa delle nuove restrizioni anti-Covid, la vicepresidente del MUSE Laura Strada, il consigliere Alberto Pacher, il direttore facente funzione Massimo Eder e i responsabili del museo, che hanno illustrato in anteprima la programmazione 2021. La visita è stata l’occasione per presentare a sindaco e assessora le novità 2021 e confrontarsi sui nuovi progetti che il Museo delle Scienze sta mettendo in campo per cogliere le sfide del futuro. 

“Il MUSE è entrato nell’anima di Trento ed è un costante motivo di orgoglio della città. Oggi, purtroppo, è una giornata di nuove chiusure, ma il museo dimostra il suo continuo desiderio di evoluzione. Anche la nostra città deve evolvere con il MUSE e, nell’ottica di grandi progetti di trasformazione urbana, dialogare con esso per progettare il futuro di Trento e di un’area strategica che mette in connessione montagna, fiume e centro cittàdino”, ha sottolineato il sindaco Franco Ianeselli.

“Il MUSE è una scommessa vinta della città. Un centro di eccellenza dove si fa sperimentazione anticipante di futuro: un futuro sostenibile. Partiamo da qui per immaginare insieme quello di cui la nostra città ha bisogno”, ha aggiunto l’assessora alla Cultura Elisabetta Bozzarelli.

“In un periodo così difficile, di continui stop and go, è importante continuare a progettare e mantenere vivo il contatto con il pubblico sia attraverso una serie di corpose attività online che di nuove visioni per affrontare le sfide che questa pandemia ci sta mettendo di fronte. Un prezioso momento di confronto su quello che la nostra realtà rappresenta per il territorio trentino e sul ruolo che svolge a livello nazionale: il MUSE è un’entità che non può stare ferma, non è nel suo DNA. Per questo, il museo continua a riproporsi, evolversi e costruire un dialogo dinamico con la città. L’inedita riproposizione di Palazzo delle Albere, polo dove la scienza dialoga con gli altri saperi, ne è un esempio”, ha evidenziato la vicepresidente del MUSE Laura Strada. 

La visita, iniziata con un sopralluogo nell’orto del MUSE e negli spazi esterni del museo dove è presente l’installazione "Trees Falling in Love" ponte tra le due mostre temporanee presenti a Palazzo delle Albere e al MUSE, è proseguita tra le sale della mostra “Tree Time – Arte e scienza per una nuova alleanza con la natura”, nella galleria della sostenibilità, in fase di rinnovamento, e al piano – 1, dove è in corso una profonda riflessione sull’Antropocene, uno dei temi cardine della programmazione museale. Infine, in apertura del CdA, i saluti del direttore Michele Lanzinger e del presidente Stefano Zecchi, presenti in videocollegamento. 

Informazioni:
www.muse.it



Pubblicato il 17 febbraio 2021
Cerchi altri eventi/informazioni?

Filtra gli eventi in calendario tramite il pulsante
+ Filtro agenda.
Consulta la sezione soggetti e luoghi per visionare le programmazioni dettagliate dei nostri inserzionisti.
In Eventi suggeriti e Notizie e comunicati alcuni eventi e contenuti in evidenza.
Vuoi sapere chi siamo, come funziona il servizio o metterti in contatto con noi?: chi siamo, servizi e pubblicità.


Soggetti e luoghi
Consulta l’elenco completo dei nostri inserzionisti nella sezione dedicata


Advertising








COVID-19 / avviso agli utenti