Evento segnalato da Teatro di Meano
- (Foto dal sito ufficiale)
Data: Dom. 16 dicembre 2018
Dove: Teatro di Meano, Via delle Sugarine 22, Meano (Tn)
Orario: ore 20.45
Note: Info n. 0461.511332 (mar-ven 17-20 e sab 10-13), info@teatrodimeano.it

Stagione in abbonamento, teatro professionale.

Liberamente tratto dalla Corrispondenza di Camille Claudel / di Chiara Pasetti / regia di Alberto Giusta / con Lisa Galantini / costumi di Morgan-Maison Clauds Morene Novara
elementi scenici Renza Tarantino / produzione Associazione Culturale “Le Rêve et la vie” – Fondazione Luzzati/Teatro della Tosse.


Arte e pazzia, arte e teatro: domenica 16 dicembre 2018 alle ore 20.45 il Teatro di Meano ospiterà lo spettacolo Moi con Lisa Galantini nei panni della tormentata scultrice francese Camille Claudel che visse la sua vita nel contesto straordinario e contraddittorio della Francia della Belle Époque dove la realizzazione dell’identità femminile era ancora molto difficile.
La vita dell’artista era segnata inoltre da un problematico rapporto con la famiglia, in particolar modo con la madre, e dalla storia d’amore e di odio con lo scultore Rodin: quindici anni di un’affaire appassionata e burrascosa, dalla quale Camille ne uscì però sfibrata, sconfitta non solo umanamente ma anche come artista. Una vita tormentata che la porterà ad avere un forte conflitto con se stessa e inevitabilmente la farà scivolare verso una grave malattia mentale.

Lisa Galantini porta in scena un monologo tratto dalla corrispondenza dell'artista con lo scultore Auguste Rodin; dura quasi un'ora e mezzo e si svolge metaforicamente nel manicomio, vicino ad Avignone, dove Camille è stata internata. Un tunnel dal quale non è uscita viva.
Il monologo è stato scritto da Chiara Pasetti, giornalista del “Sole 24 ore”, la quale, oltre a essere autrice dello spettacolo, dedica alla scultrice francese anche un libro, Mademoiselle Camille Claudel e Moi edito Aragno. 

La stessa Chiara Pasetti dichiara sull'artista:
“Quando, nel 2013, ho visto le sue sculture in una mostra realizzata nell’ospedale psichiatrico di Montfavet, vicino ad Avignone, dove fu internata trent’anni e dove terminò i suoi giorni nel 1943, ho capito davvero chi è stata Camille Claudel: un’artista di grandissimo talento, che ha vissuto esclusivamente per la sua arte. Mi sono accostata alle sue opere con ammirazione e passione, e alla sua vita (e alla sua morte) con un misto di rispetto e di rabbia per ciò che ha subito. Ho deciso così
di raccontare la sua storia; grazie alla regia intelligente, acuta e sensibile di Alberto Giusta e all’interpretazione caleidoscopica di Lisa Galantini ho cercato di ridare voce a questa complessa, emozionante, straordinaria figura di donna.”

Lisa Galantini – attrice di teatro, di cinema e di televisione, che lavora con registi come Conte, Branciaroli, Sciaccaluga e Binasco, dirige il Centro di formazione artistica di Luca Bizzarri – parla   di Camille Claudel come di una «donna che incarna un universo scomodo perché di talento eccelso, si muove sul palcoscenico della vita come un animale ruvido e fragile al contempo, e non si comporta mai da vittima, anche se è lei stessa vittima della società maschilista in cui vive». Sul palcoscenico l’attrice, sapientemente diretta da Alberto Giusta, rende concrete e moderne le infinite sfumature della vita dell'artista francese maledetta.

Lo spettacolo rende omaggio alla vocazione della scultrice francese e alla sua complessa personalità, e vuole regalare allo spettatore quella lezione artistica e umana che lei ha incarnato: semplicità intesa come ricchezza e cura febbrile del particolare al servizio del tutto che diventa, nelle sue mani, sublime.


Informazioni:
www.teatrodimeano.it


Evento segnalato da Teatro di Meano

Cerchi altri eventi/informazioni?

Filtra gli eventi in calendario tramite il pulsante
+ Filtro agenda.
Consulta la sezione soggetti e luoghi per visionare le programmazioni dettagliate dei nostri inserzionisti.
Se sei in cerca di suggerimenti o ispirazioni puoi consultare la pagina Eventi suggeriti con i consigli della nostra redazione, oppure la sezione Notizie e comunicati.
Vuoi sapere chi siamo o metterti in contatto con noi?: chi siamo, servizi e pubblicità.


Soggetti e luoghi
Consulta l’elenco completo dei nostri inserzionisti nella sezione dedicata


Advertising