Corvino Produzioni: Esodo

Evento segnalato da Comune di Riva del Garda
- (Foto dal sito ufficiale)
Data: Mer. 07 ottobre 2020
Dove: Sala Garda, Palazzo dei Congressi, Riva del Garda (Tn)
Orario: ore 21.00
Note: Chi ha acquistato un biglietto per la data di marzo e non ha richiesto il rimborso tramite voucher e i titolari di abbonamento potranno presentarsi direttamente la sera dello spettacolo e accedere, mantenendo il numero di posto assegnato. Tuttavia, data la nuova disposizione della sala, la poltrona corrispondente al numero del biglietto avrà una collocazione fisica diversa da quella abituale / I biglietti relativi ai posti ancora disponibili saranno in vendita a breve secondo i consueti canali (online, agli sportelli delle Casse Rurali e, se non esauriti, direttamente alla biglietteria la sera dello spettacolo) / I titolari di voucher ottenuto a rimborso di un biglietto di un qualsiasi spettacolo del circuito del Coordinamento teatrale trentino annullato causa covid, potranno riscattarlo (versando eventualmente la differenza fra il valore del voucher e l’importo del biglietto) solo ed esclusivamente la sera dello spettacolo alla biglietteria / Il costo del biglietto è invariato: primo settore 14 euro l’intero (12,50 per i possessori di carta In Cooperazione) e 10 euro il ridotto (9 euro In Cooperazione); secondo settore 9 euro l’intero (8 euro per i possessori di carta In Cooperazione) e 7 euro il ridotto (6,5 euro In Cooperazione) / Informazioni in www.trentinospettacoli.it / www.primiallaprima.it

Si recupera mercoledì 7 ottobre lo spettacolo di e con Simone Cristicchi «Esodo», annullato in marzo a causa dell’emergenza sanitaria. Dedicato a uno dei temi portanti della stagione di prosa 2019-2020 dei Comuni di Arco, Riva del Garda e Nago-Torbole, la Seconda guerra mondiale, lo spettacolo va in scena nella sala Garda del Palazzo dei Congressi a Riva del Garda con inizio alle ore 21. La sala sarà allestita con 390 posti in platea (non sarà predisposta la gradinata), distanziati secondo la normativa anti-covid.

Al Porto Vecchio di Trieste c'è un «luogo della memoria» particolarmente toccante: il Magazzino n. 18. Racconta di una pagina dolorosa della storia d'Italia, di una complessa vicenda del nostro Novecento mai abbastanza conosciuta, e se possibile resa ancora più straziante dal fatto che la sua memoria è stata affidata non a un imponente monumento ma a tante, piccole, umili testimonianze che appartengono alla quotidianità.
Nel porto vecchio di Trieste, il Magazzino N.18 conserva sedie, armadi, materassi, letti e stoviglie, fotografie, giocattoli, ogni bene comune nello scorrere di tante vite interrotte dalla storia, e dall'Esodo: con il Trattato di Pace del 1947 l'Italia perse vasti territori dell'Istria e della fascia costiera, e circa 300 mila persone scelsero - davanti a una situazione dolorosa e complessa - di lasciare le loro terre natali destinate a non essere più italiane.
Non è difficile immaginare quale fosse il loro stato d'animo, con quale e quanta sofferenza intere famiglie impacchettarono le loro cose lasciandosi alle spalle le case, le città, le radici. Davanti a loro difficoltà, paura, insicurezza, e tanta nostalgia.


Evento segnalato da Comune di Riva del Garda

Cerchi altri eventi/informazioni?

Filtra gli eventi in calendario tramite il pulsante
+ Filtro agenda.
Consulta la sezione soggetti e luoghi per visionare le programmazioni dettagliate dei nostri inserzionisti.
In Eventi suggeriti e Notizie e comunicati alcuni eventi e contenuti in evidenza.
Vuoi sapere chi siamo, come funziona il servizio o metterti in contatto con noi?: chi siamo, servizi e pubblicità.


Soggetti e luoghi
Consulta l’elenco completo dei nostri inserzionisti nella sezione dedicata


Advertising








COVID-19 / avviso agli utenti