Romanzo d'infanzia

- (Foto di M. Caselli)
- (Foto di M. Caselli)
Data: Dom. 19 luglio 2020
Dove: Piazza C. Battisti, Trento
Orario: ore 21.30
Note: In merito alle modalità di accesso all’Arena di Piazza Battisti, si comunica quanto segue:
- l’accesso sarà contingentato e sarà consentito solamente previo acquisto del titolo a pagamento (5 euro);
- si invita il pubblico a volersi presentare con congruo anticipo in ragione delle procedure di ingresso condizionate dai protocolli anti-Covid 19. L’accesso verrà consentito a partire dalle ore 20.15;
-si ricorda che è obbligatorio l’utilizzo delle mascherine e il rispetto del distanziamento sociale, in ogni fase di ingresso all’Arena;
- l’accesso in platea avverrà attraverso 3 varchi: Settore 1, Settore 2 e Settore 3, distinti per colore e numerazione. La numerazione del varco sarà indicata su ciascun biglietto. Una volta all’interno, lo spettatore dovrà obbligatoriamente sedersi sulle sedie di colore blu;
- in caso di pioggia il primo settore è al coperto, mentre per il secondo e il terzo settore è possibile chiedere il rimborso;
- i biglietti sono acquistabili online, presso le Casse Rurali del Trentino e presso la biglietteria del Teatro Auditorium dalle 16 alle 19 da lunedì a venerdì. Non è prevista la vendita biglietti la sera dello spettacolo

Ciclo "Teatro Capovolto - La città in scena".

Testo Bruno Stori, coreografia e interpretazione Michele Abbondanza e Antonella Bertoni,  regia e drammaturgia Letizia Quintavalla e Bruno Stori.

Romanzo d’infanzia è uno spettacolo di particolare intensità e poesia, pluripremiato e acclamatissimo in Italia e all’estero da 20 anni (premio ETI/STREGAGATTO 1997/98). Spettacolo cult della Compagnia Abbondanza/Bertoni con oltre 600 repliche, è stato tradotto e viene rappresentato in 4 lingue. Spettacolo dedicato a tutti coloro che non possono fare a meno dell’amore, che danza e parla della relazione tra genitori e figli. Commuove gli adulti e fa ridere i bambini, per questo è vivamente richiesta la loro presenza, essendo una creazione nata soprattutto per un pubblico giovane. In scena 2 danzatori che si alternano tra essere genitori e figli e poi di nuovo padre e figlio e madre a figlia e poi fratelli, sì, soprattutto fratelli, e alternano il subire e il ribellarsi e difendere e scappare e tornare e farsi rapire per sempre senza ritorni: insomma vivere.

Informazioni:
https://www.centrosantachiara.it


Evento segnalato da Centro Servizi Culturali S.Chiara

Cerchi altri eventi/informazioni?

Filtra gli eventi in calendario tramite il pulsante
+ Filtro agenda.
Consulta la sezione soggetti e luoghi per visionare le programmazioni dettagliate dei nostri inserzionisti.
In Eventi suggeriti e Notizie e comunicati alcuni eventi e contenuti in evidenza.
Vuoi sapere chi siamo, come funziona il servizio o metterti in contatto con noi?: chi siamo, servizi e pubblicità.


Soggetti e luoghi
Consulta l’elenco completo dei nostri inserzionisti nella sezione dedicata


Advertising








COVID-19 / avviso agli utenti