Filtro agenda / Mostre ed esposizioni

Past Food - 15.000 anni di alimentazione

Particolare da locandina (Foto dal sito ufficiale / © Museo Archeologico dell’Alto Adige)
Particolare da locandina (Foto dal sito ufficiale / © Museo Archeologico dell’Alto Adige)
Data: da Mar. 28 novembre 2023 a Dom. 03 novembre 2024
Dove: Museo Archeologico dell’Alto Adige, Via Museo 43, Bolzano
Orario: Martedì-domenica ore 10.00-18.00, ultimo ingresso: ore 17.30 / Chiuso il lunedì eccetto se il lunedì è festivo / In luglio, agosto, settembre e dicembre il museo è aperto anche i lunedì / Eccezioni: 1° gennaio: chiuso, 1° maggio: chiuso, 25 dicembre: chiuso, il 24 e il 31 dicembre il museo chiude alle ore 15.00, ultimo ingresso alle ore 14.30
Note: Info su biglietti e modalità di accesso alla pagina www.iceman.it

Mostra temporanea del Museo Archeologico dell'Alto Adige.

La fame è il miglior cuoco, 15.000 anni fa, così come oggi. Questa mostra temporanea ha lo scopo di curiosare nel menu dei nostri antenati, per analizzare origine, preparazione, conservazione del cibo e utensili utilizzati. Un’attenzione particolare è rivolta alle abitudini alimentari locali e ai reperti archeologici regionali, alcuni dei quali rivelano le radici millenarie di quelle attuali.

Inseriti nel contesto storico-culturale della diffusione degli alimenti, numerosi esempi rivelano che i nostri progenitori non erano mai a corto di idee per soddisfare il loro appetito e procurarsi le provviste. In tal senso, si cercherà di fare luce sulle questioni legate alle basi nutrizionali.

Dall’Età della pietra, carne e pesce sono un’importante fonte di nutrimento. Quando l’uomo divenne stanziale, diede il via all’allevamento di bestiame, come pecore, capre, bovini, suini e polli. I reperti archeologici dimostrano che il latte veniva trasformato in burro, yogurt e formaggio a partire dal Neolitico.

Oggi, come in passato, i cereali sono un alimento fondamentale a livello mondiale. I cacciatori-raccoglitori alpini appresero le tecniche di coltura dei diversi tipi di cereali dagli agricoltori dell’Asia minore che, 8.000 anni fa, migrarono in Europa in diverse ondate, portando con sé anche legumi ricchi di proteine. Nel 4° millennio a.C., raggiunsero le regioni alpine le erbe aromatiche mediterranee, come sedano, prezzemolo e porro.

I frutti selvatici - come bacche e noci - ancora oggi molto apprezzati, erano componenti di una dieta equilibrata. Come addolcitore veniva usato il miele raccolto dalle api selvatiche che, in seguito, vennero allevate in alveari appositamente costruiti. La coltivazione della vite, invece, si diffuse in Europa centrale a partire dalla fine dell’Età del Bronzo, mentre la frutticoltura pianificata era nota in epoca romana.

Buon appetito! Siamo lieti d’invitarvi nell’universo culinario della storia alimentare, alla scoperta delle abitudini, della creatività e delle “specialità” dei nostri antenati. 

Informazioni complete / biglietti:
www.iceman.it


Evento segnalato da Museo Archeologico dell’Alto Adige

Cerchi altri eventi/informazioni?

Filtra gli eventi in calendario tramite il pulsante
+ Filtro agenda.
Consulta la sezione soggetti e luoghi per visionare le programmazioni dettagliate dei singoli inserzionisti.
In Eventi suggeriti e Notizie e comunicati alcuni eventi e contenuti in evidenza.
Vuoi sapere chi siamo, come funziona il servizio o metterti in contatto con noi?: chi siamo, servizi e pubblicità.


Soggetti e luoghi
Consulta l’elenco completo dei nostri inserzionisti nella sezione dedicata


Advertising