Filtro agenda / Soggetti e luoghi / Musica

Lagarina Jazz Festival

TrentinoInJazz 2018
- (Particolare da locandina)
- (Particolare da locandina)
Dove: Ala, Isera, Mori, Villa Lagarina (Tn)
Contatti: Info e prenotazioni: Ala - Mori n. 0464.680000, segreteria@operaprima.org / Isera - Villa Lagarina n. 342.1330005, direzione@scuolanovak.it
Sito web: www.trentinojazz.com

Si potrebbe dire, a una prima occhiata, che il tema di Lagarina Jazz 2018 è il sax baritono, strumento che compare in due formazioni sulle cinque proposte, interpretato da ben cinque solisti. In realtà, questa volta non abbiamo voluto focalizzare la nostra attenzione su un tema in particolare: vogliamo invece spaziare sulle tracce che hanno sostenuto le passate edizioni del festival e che rappresentano in generale alcune linee di forza nella ormai ultracentenaria vicenda del jazz. Un tema più che mai attuale è quello del rapporto tra generazioni diverse, che sempre alimenta la fucina del jazz, e che troviamo ben espresso nel quintetto “Pianeti Affini” di Giovanni Falzone, dove incontriamo mescolate più generazioni, tra cui due ottimi musicisti non ancora trentenni. Ma c’è anche l’obiettivo puntato specificamente sui giovani, sulla loro fresca progettualità e creatività. È il caso del quartetto Hardrada, che riunisce talenti tra i ventiquattro e i ventisei anni, con il pregio di una mescolanza multinazionale tra Italia, Germania, Francia e Danimarca. In questa ottica inseriamo anche i giovani del Conservatorio Bonporti di Trento, che da qualche anno portano la loro musica al nostro festival e che questa volta hanno guadagnato opportunamente una propria posizione su uno dei palchi principali. Un altro parametro importante è quello che sottolinea la capacità del jazz di agire come forma costantemente aperta, in grado di accogliere altre culture e influenze musicali. D’altronde ciò fa parte del patrimonio genetico del jazz, che è nato proprio da un prodigioso e drammatico incontro, nel continente americano, tra cultura africana ed europea. Il Brasile a cui fanno riferimento Gabriele Mirabassi e Roberto Taufic è un luogo di scambio, dove tali incroci culturali hanno percorso strade differenti, mescolando mirabilmente cultura accademica e popolare, offrendo successivamente grandi stimoli ai musicisti del jazz. Un’ultima, importante tematica è quella che vede il jazz fare riferimento con grande attenzione e rispetto alla propria storia, per trovare nuove basi di partenza verso il futuro. Da questo nasce l’idea di Barionda, in cui Helga Plankensteiner guarda alla tradizione del sax baritono nell’orchestra di Duke Ellington, nei gruppi di Charles Mingus, nel quartetto senza pianoforte di Gerry Mulligan, per proporre una singolare e vivace formazione che riunisce quattro sassofoni baritoni e una batteria. Dunque, buon ascolto al nostro pubblico. E grazie ai Comuni che ci sostengono, alla rete di Trentino Jazz della quale siamo parte, a tutte le istituzioni pubbliche e le strutture private che promuovono e permettono questa manifestazione.

Giuseppe Segala / le Scuole Musicali Jan Novák e Operaprima

Il festival a cura delle Scuola Musicale Jan Novák  e Scuola Musicale OperaPrima / 
Direzione Artistica Giuseppe Segala.

Calendario eventi:
Nessuna segnalazione
News e comunicati:
Nessuna segnalazione
Cerchi altri eventi/informazioni?

Filtra gli eventi in calendario tramite il pulsante
+ Filtro agenda.
Consulta la sezione soggetti e luoghi per visionare le programmazioni dettagliate dei nostri inserzionisti.
Se sei in cerca di suggerimenti o ispirazioni puoi consultare la pagina Eventi suggeriti con i consigli della nostra redazione, oppure la sezione Notizie e comunicati.
Vuoi sapere chi siamo o metterti in contatto con noi?: chi siamo, servizi e pubblicità.


Soggetti e luoghi
Consulta l’elenco completo dei nostri inserzionisti nella sezione dedicata


Advertising