Filtro agenda / Notizie

Inizia lunedì la terza edizione del festival Teatro della Meraviglia

Notizia segnalata da
- (Foto dal sito ufficiale)
Lunedì 18 febbraio a Trento si aprirà il sipario sulla terza edizione del Festival “Teatro della Meraviglia”

Lunedì 18 febbraio si aprirà il sipario sulla terza edizione del Festival “Teatro della Meraviglia”, kermesse di teatro e scienza nata dalla collaborazione tra Università degli Studi di Trento, Opera Universitaria, Compagnia Arditodesio e Teatro Portland. Il festival quest’anno arricchisce la propria formula aggiungendo, ai consolidati spettacoli teatrali ed  “Augmented Lectures”, appuntamenti pensati per scolaresche e docenti nelle prime mattinate e pomeriggi di programmazione.
I direttori artistici del festival Andrea Brunello ed il Professor Stefano Oss, hanno dedicato grande attenzione all’organizzazione di approfondimenti ed incontri pensati per raccontare e mostrare modelli educativi innovativi finalizzati ad approcciare e raccontare la scienza in modo coinvolgente ed accattivante.
Numerosi gli studenti ed i ricercatori del Dipartimento di Fisica di UniTn coinvolti in attività divulgative e formative dedicate proprio allo “storytelling scientifico”. Saranno infatti presenti gli studenti di fisica che nel corso del passato anno accademico hanno partecipato al corso “Emozionare con la scienza” condotto da Andrea Brunello, esperienza che è evoluta nella costituzione di una compagnia teatrale denominata “Progetto Apollo” della quale fanno parte tredici ragazzi che, ad ogni serata di spettacolo, parteciperanno attivamente con degli “Aprispettacolo scientifici”: piccole pillole di approfondimento a tema scientifico costruite con tecniche narrative proprie del mondo teatrale.
Da segnalare che le mattine del 18 e del 19 febbraio saranno dedicate a docenti e scolaresche che potranno partecipare al programma denominato ESPERIENZE nel corso delle quali avranno modo di assistere ad Augmented Lectures, incontri e tavole rotonde condotte dai direttori artistici del festival e prestigiosi ospiti quali il professore e performer Federico Benuzzi, Cesare Furlanello ed i ragazzi dell’Istituto Maffei di Riva del Garda che presenteranno ai colleghi presenti il progetto “La città degli elettroni”.  Nel corso dei pomeriggi delle prime due giornate di programmazione, accessibili a tutti, ci sarà spazio anche per raccontare di nuove pratiche didattiche con il ricercatore, star del web, Elia Bombardelli che condurrà l’incontro intitolato “L’aula dentro Youtube”.
Altra novità della terza edizione del festival la mostra interattiva “Play”, curata dalla start up Level Up e nata nel Laboratorio di Comunicazione delle Scienze Fisiche dell'Università di Trento. L’esposizione propone in maniera divertente e informale un percorso attraverso fenomeni ed esperimenti scientifici. Oggetti sonori si intrecciano a esperimenti sul tempo, il magnetismo si affianca a giochi di luce. Sarà possibile visitare la mostra previa prenotazione da effettuare presso la segreteria del teatro Portland.
La programmazione prevede poi la messa in scena di due “Augmented Lectures” e quattro spettacoli teatrali che consentiranno di approfondire tematiche, personalità e approfondimenti di carattere scientifico.

Lunedì 18 febbraio, serata di apertura del festival, a partire dalle ore 20.00 sono previste le lezioni spettacolari che uniranno ricercatori ed artisti e denominate “Augmented Lectures”: Pandemie di Giorgio Guzzetta, ricercatore di FBK, con la partecipazione del video artist Valerio Oss;  a seguire HyperVision di e con Tommaso Rosi con l’esecuzione di musiche dal vivo eseguite da Giovanni Formilan.
Il festival procede con quattro spettacoli dedicati al mondo della scoperta. Il 2019 sarà il cinquecentesimo anniversario della morte di Leonardo Da Vinci e la rassegna darà spazio a spettacoli che sanno affascinare raccontando l’universo della scienza in maniera particolarmente creativa. Si comincia il 20 febbraio alle 20.45 con Costellazioni. Pronti, partenza… Spazio! Della compagnia Sosta Palmizi in collaborazione con I Nuovi Scalzi. Uno spettacolo dedicato alla scoperta dell’Universo portato in scena da una delle compagnie di teatro danza più storiche e riconosciute nel panorama nazionale.
Il 21 febbraio sera va in scena uno spettacolo del Centro Teatrale MaMiMò, Copernico non ci credeva. Il lavoro prende spunto dal fatto che nella prefazione alla sua opera più famosa, il “De revolutionibus orbium coelestium”, emerge come il famoso astronomo Copernico dubitasse delle sue stesse intuizioni, quasi incriminandosi e scusandosi per essersi ritrovato a dimostrare una tanto assurda tesi: la terra non è il centro dell’universo.
Il festival continua il 22 febbraio con una nuova produzione di PACTA dei Teatri, compagnia milanese che da anni si dedica al teatro che racconta la scienza. Lo spettacolo, Leonardesco e Sfumato, vuole celebrare direttamente il ricordo del grande Maestro con una performance in cui, intorno alle visioni rivoluzionarie del grande genio, si intersecano lighting design, musica, colore, scienza e teatro.
L’ultimo appuntamento del festival sarà il 23 febbraio alle 20.45 con L’uomo che pesò il mondo, una creazione di Nuove Cosmogonie Teatro dedicata a Henry Cavendish, scienziato eclettico che, sul finire del ‘700, determinò sperimentalmente il peso del nostro pianeta.
Cavendish fu uno scienziato veramente geniale ma estremamente complesso nei suoi comportamenti. Lo spettacolo vuole essere un la relazione tra il genio e la vera sregolatezza, con la consapevolezza che la scienza è fatta anche di debolezze umane, talora di meschinità, di situazioni al limite del grottesco, e anche di divertimento, passione, genio, perseveranza, poesia e bellezza.

Informazioni e programma dettagliato qui



Pubblicato il 16 febbraio 2019
Cerchi altri eventi/informazioni?

Filtra gli eventi in calendario tramite il pulsante
+ Filtro agenda.
Consulta la sezione soggetti e luoghi per visionare le programmazioni dettagliate dei nostri inserzionisti.
Se sei in cerca di suggerimenti o ispirazioni puoi consultare la pagina Eventi suggeriti con i consigli della nostra redazione, oppure la sezione Notizie e comunicati.
Vuoi sapere chi siamo o metterti in contatto con noi?: chi siamo, servizi e pubblicità.


Soggetti e luoghi
Consulta l’elenco completo dei nostri inserzionisti nella sezione dedicata


Advertising