Filtro agenda / Notizie

La vita torna in scena

Notizia segnalata da Teatro Cristallo
- (Foto dal sito ufficiale)
Al via la nuova stagione del Teatro Cristallo 2021-2022 [Comunicato stampa, 2 settembre 2021]

Dal canto per Europa di Rumiz alla grande prosa di In scena, dai cantautori Michele Bravi, Morgan, i Rovere, al teatro per bambini, a quello amatoriale, ai corsi del Centro giovani fino agli interpreti di questo tempo sospeso: la suora di clausura Teresa Forcades, il cardinale Matteo Zuppi,  Marco Balzano, Elvira Mujčić.

«È proprio lì, in mezzo al mare nero, che cominciai a sentire il canto d’Europa»
Paolo Rumiz

Forse non ci rimane che il mito per tentare di capire quello che siamo e che saremo in questo nostro tempo sospeso. Dentro il mare nero, oscuro, della nostra modernità presa in ostaggio da un virus informe che disintegra le antiche certezze, ecco che un narratore raffinato come Paolo Rumiz si fa sorprendere dal Canto per Europa, un viaggio fatto di barche di legno e remi di fortuna verso la libertà e la pace. La traversata di Rumiz, che andrà in scena sul palco del Teatro Cristallo il 7 ottobre alle ore 21. Il suo “Canto per Europa” (regia di Franco Però con Lara Komar, Giorgio Monte e musiche di Sasha Kalic e Vangelis Merkouris) sarà una potente metafora della speranza che sopravvive anche all’attraversamento del mare tenebroso, come avviene in questo mare limaccioso del tempo pandemico. Un tempo dove perfino i teatri e i cinema hanno dovuto spegnere luci e proiettori e sospendere i sogni in attesa di un ritorno possibile del canto, del delirio… 

“La vita torna in scena” e tenta di riprendere il viaggio onirico verso un altrove possibile. Su questo ritorno in scena della vita il Teatro Cristallo ha costruito la nuova stagione 2021-2022, divisa in due atti, il primo fino a dicembre con gli spettacoli già programmati su libretto e la seconda a partire da gennaio con spettacoli ed eventi che verranno presentati successivamente, con l’avvio del nuovo anno. 

RACCONTI DI MUSICA
Si parte martedì 7 settembre alle ore 21 con “Racconti di musica”, la rassegna curata da Lucio Paone e dall’Associazione “L’obiettivo”. La nuova canzone italiana si accende sul palco di via Dalmazia con il concerto di Michele Bravi, classe 1994, cantautore amatissimo dai giovani per le sue canzoni struggenti e piene di passione.  Il 23 ottobre alle 21 sarà la volta di Morgan & Megahertz. I due artisti proporranno a loro volta un viaggio epico-musicale nei territori più esposti della musica internazionale, sul solco di artisti famosi: David Bowie, Depeche Mode, Duran Duran, Kraftwerk. Sabato 25 alle ore 21 i racconti proseguono con i Rovere in concerto. Una band giovanissima, nata e cresciuta a Bologna, che ha debuttato con l’album omonimo “Rovere” (disponibile anche in mogano).  Il 25 Novembre è la Giornata contro la violenza sulle donne con un palco tutto al femminile: Petra Gruber, Greta Marcolongo, Judith Pixner, Evi Mair e Camilla Guerrini. La serata “Donne in jazz. Stop the violence” vedrà anche l’esibizione di musicisti come Fiorenzo Zeni, Michele Giro, Flavio Zanin, Michele Vurchio. Sarà anche l’occasione per ricordare la cantante Michela Marinello. 

IN SCENA
La grande stagione in prosa del percorso “In Scena”, proposto in collaborazione con il Teatro Stabile di Bolzano, inizia il 12 novembre alle ore 21 con “L’attesa” di Remo Binosi per la regia di Michela Cescon con Anna Foglietta e Paola Minaccioni. Cornelia, nobile veneta promessa i sposa al duca di Francia, è segregata in campagna dalla famiglia perché resa gravida da un altro uomo durante una festa di Carnevale. Il 24 novembre (ore 21) la rassegna prosegue con Il Grigio di Giorgio Gaber e Sandro Luporini interpretato da Elio (arrangiamenti musicali di Paolo Silvestri).  Un monologo si rivela una irresistibile macchina narrativa: esatta, ironica e tagliente. Il 3 dicembre (ore 21) va in scena uno spettacolo potente, di denuncia di quel male radicale che si insinua nelle pareti di casa e che penetra poi nella psiche delle vittime. “Dentro. Una storia vera, se volete” per la drammaturgia di Giuliana Musso che è anche interprete del testo insieme a Maria Ariis racconta la violenza sessuale come un segreto che permane tutta una vita dentro alle case, dentro agli studi dei medici, degli psicoterapeuti o degli avvocati...

CORPI ERETICI 
Il 24 settembre alle 21 torna Alessandro Bergonzoni, per la rassegna Corpi eretici, con il suo “Trascendi e sali”, lo spettacolo firmato insieme a Riccardo Ridolfi attesissimo lo scorso anno poi saltato per via delle restrizioni anti-covid. Bergonzoni provoca la coscienza morale perché superi e scacci via i demoni della violenza e della guerra e innalzi, oltre i confini sociali e gli impedimenti culturali, l’aspirazione alla pace. La forbice di Bergonzoni taglia, con le parole, il tessuto ingiallito dei luoghi comuni e delle ristrettezze dell’ordine e si fa anelito di un cambiamento possibile.  

IL TEATRO È DEI BAMBINI
Il 9 ottobre alle 16.30 debutta la rassegna “Teatro per bambini” della compagnia teatroBlu con “Il piccolo clown” per la regia di Klaus Saccardo, che prosegue sabato 30, sempre alle 16.30 con con Forse che sì, forse che no…”, spettacolo di teatroBlu per la regia di Nicola Benussi. In questo viaggio fra passato e futuro alla ricerca di un nuovo senso della storia, non poteva mancare Pippi Calzelunghe, l’eroina che vuole difendere lo spazio magico dei bambini. La compagnia ariaTeatro mette in scena la sua storia per la regia di Nicola Benussi. La rassegna si chiude il l’11 dicembre con “Fratellino Sorellina”, un testo che racconta il desiderio di conoscenza e di innocenza che muove i bambini a superare ogni impedimento e crescere

BUONA DOMENICA A TEATRO
Come ogni anno la Uilt (Unione italiana libero teatro) porta il pubblico a teatro con spettacoli comici e grotteschi per una domenica all’insegna delle risate. Sei le proposte fino a dicembre: Il 10 ottobre (sempre con orario 16.30) Jena Ridens, uno spettacolo carico di risate del Teatro Amathen di Verona. Il 24 ottobre un rifacimento del testo shakesperiano Questo Otello è tutta un’altra storia del Teatro Ronzinante. Il 14 novembre le Luci della Ribalta propongono Il colpo della strega. Il 28 novembre, Una casa di pazzi, spettacolo che ruota intorno al tema della salute mentale e alla “rivoluzione” della legge Basaglia. Il 19 dicembre, La verità di Freud de La Kombriccola di Merano. 

I PERCORSI CULTURALI
Accanto agli spettacoli, Il Cristallo prosegue con le sue proposte culturali nei vari percorsi (Madre Terra, Educare alla giustizia, Le vie del sacro). Perché l’uscita dalla pandemia non è solo un problema sanitario, ma anche economico. E il 13 settembre alle 20.30 sarà Carlo Cottarelli, uno dei più acuti indagatori della realtà economico-finanziaria, cercherà di rispondere proprio alla grande domanda che incombe come una spada di Damocle sul destino dei popoli dell’Europa e del mondo intero: «E ora?». 
Un’altra saggia – nel verso senso della parola – proseguirà la riflessione in una prospettiva molto più ampia e integrale. Mercoledì 29 settembre (ore 20.30) il palco del Teatro ospiterà una delle donne più interessanti e affascinanti della nostra Europa. Teresa Forcades è una suora benedettina di clausura spagnola che era destinata, prima della conversione ai temi della teologia femminista e teologia queer, a una folgorante carriera come medico immunologo. Ma il richiamo di Dio l’ha messa sui sentieri della ricerca di nuovi aspetti della teologia indagando il rapporto fra il divino e la differenza sessuale e identitaria. La Forcades ha cercato di fondere vangelo e impegno civile e politico arrivando perfino a dare impulso a un movimento per l’indipendenza della Catalogna. 
Domenica 3 ottobre (ore 20.30), in occasione della memoria liturgica di Josef Mayr-Nusser verrà proiettato, nella versione in italiano, “Bolzano+Erlangen. La cerchia di Peppi Nusser”, il nuovo film di Marco Sonna e Martin Streitberger sul beato sudtirolese che disse No a Hitler. 
“Quando tornerò” è il titolo del nuovo romanzo di Marco Balzano, giovane scrittore affermato, noto al pubblico per il successo di “Resto qui”. Nel nuovo libro, che verrà presentato il 14 ottobre alle ore 18 per il percorso Madre Terra, l'autore, in dialogo con Liliana Di Fede.
E poi c’è pure il linguaggio della traversata, della fatica, della feroce migrazione con Elvira Mujčić, scrittrice e traduttrice di origine balcanica. L’incontro, moderato da Barbara Gramegna si terrà venerdì 22 ottobre alle ore 18. 
Per “Le vie del Sacro” due incontri a novembre punteranno l’attenzione su una nuova etica umana e animale. L’11 novembre alle ore 18 nella Sala don Lino Giuliani, Martin Lintner presenta il suo volume “Etica animale. Una prospettiva cristiana” in un dialogo con Franca Toffol. 
Il 16 novembre, alle ore 18, ci sarà un altro ospite d’eccezione, ossia il cardinale di Bologna Matteo Zuppi che rileggerà - insieme a Fabrizio Mandreoli l’enciclica “Fratelli tutti”. 
Il 19 novembre alle 20.30 una serata tutta dedicata alla memoria dell’architetto Carlo Azzolini accompagnerà il pubblico dentro la città di Bolzano, in un percorso che intreccia geografia, architettura e letteratura. “Ti racconto la città. Percorsi narrativi per riscrivere o spazio urbano”. Con  Paola Bassetti e Giada Peterle. 
I percorsi culturali chiudono la prima parte della stagione con un incontro il 9 dicembre alle ore 18  dedicato all’interculturalità con la presentazione del libro libro “L’unica persona nera nella stanza” di Nadeesha Uyangoda. Una italiana nera, come si definisce lei stessa. 

CORSI & STAGE
Riprende anche l’ampia offerta di corsi e stage per bambini, ragazzi e adulti. Percorsi di esplorazione teatrale per piccoli curiosi e corsi di vera e propria attività teatrale per bambini offerti da teatroBlu e La quinta danza, i corsi di Storytelling, clownerie, commedia dell’arte (Superteam) al Centro giovani Cristallo Young, il corso di batteria, Il laboratorio di riciclo creativo (condivisione, gioco e libero spazio nella fantasia), “Le storie raccontathé”, il laboratorio multidisciplinare “Disco inferno”, “L’officina dantesca”. E ancora il successo di Bolzanism.

Il Teatro Cristallo ringrazia  i sostenitori della nostra stagione, l’Assessorato alla Cultura Italiana della Provincia Autonoma di Bolzano, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Bolzano, la Regione Trentino Alto Adige, la Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano, Alperia SpA e la Cassa di Risparmio di Bolzano.

Per motivi connessi alla situazione di imprevedibilità dell’emergenza Covid si è deciso anche quest’anno di non procedere con la campagna abbonamenti per cui è possibile accedere agli eventi solo con l’acquisto normale del biglietto. Si può invece sottoscrivere la Cristallo Card che permette di avere riduzioni per ogni singolo appuntamento.
L’accesso in sala è consentito solo previa prenotazione ed esibizione del Green pass. 

Informazioni:

www.teatrocristallo.it



Pubblicato il 03 settembre 2021
Cerchi altri eventi/informazioni?

Filtra gli eventi in calendario tramite il pulsante
+ Filtro agenda.
Consulta la sezione soggetti e luoghi per visionare le programmazioni dettagliate dei nostri inserzionisti.
In Eventi suggeriti e Notizie e comunicati alcuni eventi e contenuti in evidenza.
Vuoi sapere chi siamo, come funziona il servizio o metterti in contatto con noi?: chi siamo, servizi e pubblicità.


Soggetti e luoghi
Consulta l’elenco completo dei nostri inserzionisti nella sezione dedicata


Advertising








COVID-19 / avviso agli utenti