Da qui alla luna - La tempesta Vaia

Evento segnalato da Teatro Stabile di Bolzano
- (Foto dal sito ufficiale)
- (Foto dal sito ufficiale)
Data: Mer. 21 aprile 2021
Dove: Forum, Bressanone (Bz)
Orario: ore 20.30
Note: intero € 15 / ridotto € 10 (abbonati Teatro Stabile, Cristallo Card, Orchestra Haydn, Vereinigte Bühnen Bozen, Operetta, Correntisti Cassa di Risparmio) / under 26 € 6 / Info online, acquisto biglietti nella pagina "Biglietti" del sito www.teatro-bolzano.it

Di Matteo Righetto / Con Andrea Pennacchi / Musiche eseguite dal vivo da Giorgio Gobbo / Regia Giorgio Sangati / Musiche originali e drammaturgia musicale di Carlo Carcano e Giorgio Gobbo / Assistente alla regia Nicolò Sordo / Scene Alberto Nonnato / Luci Paolo Pollo Rodighiero / Collaborazione ai costumi Barbara Odorizzi / Produzione Teatro Stabile del Veneto teatro.

La tempesta Vaia, il disastro ambientale che ha travolto l’arco dolomitico diventa spunto per lo spettacolo Da qui alla luna un progetto che riunisce sotto la guida di Giorgio Sangati l’autore Matteo Righetto, l’attore Andrea Pennacchi e le musiche interpretate dal vivo da Giorgio Gobbo.
È il mese di ottobre del 2018 quando la tempesta “Vaia” devasta le Alpi orientali spazzando via 16 milioni di alberi, che, messi in fila uno dopo l’altro, coprirebbero grosso modo la distanza che ci separa dalla luna. Righetto ricostruisce con precisione i fatti in una sorta di delicatissimo requiem per una montagna violentata e abbandonata. «Un testo potente che scava negli animi umani di chi tale tragedia l’ha vissuta a proprie spese, con la consapevolezza che dopo quel fatto niente sarà più come prima» afferma l’autore. Da qui alla luna è un racconto corale che fa rivivere senza retorica l’orrore di quei giorni attraverso lo sguardo degli abitanti delle vallate: il muratore Silvestro, Paolo, un giovane studente e la vecchissima Agata. «A cento anni esatti dalla fine della Grande Guerra, quegli abeti divelti e schiantati rappresentano i caduti di un nuovo conflitto mondiale: una guerra “ambientale”» prosegue Righetto.
Il regista Sangati affida all’ironia e all’umanità di Andrea Pennacchi il racconto di questo immane disastro naturale, creando una narrazione a più voci che ci ricorda quanto sia fragile il pianeta in cui viviamo.

Si ringrazia il Comune di Falcade e in particolar modo il sindaco Michele Costa per la fornitura dei ceppi d’abete raccolti dai boschi devastati dalla tempesta.

Informazioni e acquisto online:
www.teatro-bolzano.it


Evento segnalato da Teatro Stabile di Bolzano

Cerchi altri eventi/informazioni?

Filtra gli eventi in calendario tramite il pulsante
+ Filtro agenda.
Consulta la sezione soggetti e luoghi per visionare le programmazioni dettagliate dei nostri inserzionisti.
In Eventi suggeriti e Notizie e comunicati alcuni eventi e contenuti in evidenza.
Vuoi sapere chi siamo, come funziona il servizio o metterti in contatto con noi?: chi siamo, servizi e pubblicità.


Soggetti e luoghi
Consulta l’elenco completo dei nostri inserzionisti nella sezione dedicata


Advertising








COVID-19 / avviso agli utenti