Bahamuth

Evento segnalato da Teatro Stabile di Bolzano
- (Foto dal sito ufficiale)
Data: Mar. 01 marzo 2022
Dove: Teatro Comunale, Piazza Verdi 40, Bolzano
Orario: ore 20.30
Note: Informazioni, biglietti: www.teatro-bolzano.it / acquista online

Liberamente associato al “Manuale di zoologia fantastica” di J.L. Borges e M. Guerrero
(mai) scritto da Antonio Rezza / Regia Flavia Mastrella e Antonio Rezza / Con Antonio Rezza / E con Ivan Bellavista e Giorgio Gerardi / Disegno luci Maria Pastore / Habitat Flavia Mastrella / Assistente alla creazione Massimo Camilli / Produzione RezzaMastrella -La Fabbrica dell’Attore Teatro Vascello.


Di un certo Bahamut si sa molto poco, gigantesco pesce della mitologia babilonese, oggetto da Final Fantasy, ossessione di Borges, ma ci si può avvicinare di più all'oggetto grazie allo spettacolo di Antonio Rezza e Flavia Mastrella. Un demone prende possesso del gentile attore che si trasforma in «cose» che sbriciolano la nostra mitologia, dentro e fuori il cubo icon scivoli extrageometrici di Flavia Mastrella. Rispetto ad altre loro produzioni, il filo narrativo in Bahamut è sottilissimo. Piuttosto lo spettacolo prende forma attraverso “quadri” d’autore abitati da personaggi sempre diversi, ognuno dotato di una propria personalità e di una propria specificità. Tenuti insieme dal collante elastico e virtuoso di Rezza, i personaggi raccontano il lato sprezzante della società odierna, sottratta ad uno sguardo collettivo e analizzata dalla lente d’ingrandimento dell’individualismo più sfrenato.
Al duo Rezza-Mastrella bisogna rivolgersi quando si cerca un teatro che fuoriesca dai rassicuranti binari del politicamente corretto e ci si immerge in percorsi spiazzanti, irriverenti, intransigenti. La coppia artistica non dona al pubblico la chiave di comprensione dello spettacolo, anzi assume nei confronti degli spettatori un atteggiamento anche rigido e severo. Nei loro spettacoli il didascalico non esiste. Lo spettatore deve essere pronto a tutto, pronto a subire anche il duplice ruolo di vittima e carnefice negli ingranaggi della vita di ogni giorno. A tutto questo contenitore filosofico si arriva attraverso metafore e brevi flash visivi, in cui l’habitat immaginato e costruito da Flavia Mastrella viene invaso, trasformato e utilizzato dal corpo  cangiante di Antonio Rezza.

Informazioni:
www.teatro-bolzano.it


Evento segnalato da Teatro Stabile di Bolzano

Cerchi altri eventi/informazioni?

Filtra gli eventi in calendario tramite il pulsante
+ Filtro agenda.
Consulta la sezione soggetti e luoghi per visionare le programmazioni dettagliate dei nostri inserzionisti.
In Eventi suggeriti e Notizie e comunicati alcuni eventi e contenuti in evidenza.
Vuoi sapere chi siamo, come funziona il servizio o metterti in contatto con noi?: chi siamo, servizi e pubblicità.


Soggetti e luoghi
Consulta l’elenco completo dei nostri inserzionisti nella sezione dedicata


Advertising








COVID-19 / avviso agli utenti