Filtro agenda / Didattica

Performing Arts Generation. Urban edition

Evento segnalato da Pergine Festival
- (Foto dal sito ufficiale)
Data: da Mer. 14 aprile a Mer. 05 maggio 2021
Dove: online (*)
Note: Formula Webinar + Fieldwork / 14 aprile – 5 maggio 2021: 4 incontri serali di 3 h ciascuno tramite piattaforma ZOOM, 1 incontro sul campo a Pergine Valsugana / Deadline iscrizioni: Le iscrizioni chiudono alle ore 13:00 di lunedì 12 aprile 2021 / Posti disponibili: Percorso a numero chiuso (max 15 partecipanti). Ogni candidatura verrà valutata  in base alle motivazioni espresse / Requisiti di ammissione: Aperto ad artisti trentini (residenti in Provincia di Trento) under 35. Gli iscritti da fuori provincia verranno inseriti in una lista d’attesa e potranno essere selezionati a conclusione delle iscrizioni nel caso in cui rimanessero posti disponibili. L’età resta requisito indispensabile / Informazioni: ufficio@perginefestival.it

Performing Arts Generation. Urban Edition realizzato nell'ambito del Piano Giovani di Zona di Pergine e della Valle del Fersina 2021-2022, è un percorso di formazione e mentoring per artisti under 35 del territorio focalizzato su pratiche e metodologie legate alla creazione artistica per lo spazio pubblico. 

Lo spazio pubblico è lo spazio condiviso e accessibile a tutti, della comunità e della collettività, e nella sua natura, rivela caratteristiche storiche-ambientali, strategie sociali e relazioni spaziali proprie. La creazione per lo spazio pubblico non è considerata una disciplina artistica a sé stante, ma si può definire come un approccio per portare l’arte in luoghi insoliti o spazi non destinati specificatamente ad ospitare creazioni artistiche. In questo senso la creazione per lo spazio pubblico attraversa diverse discipline, come danza, teatro, arti visive, musica, circo, ma anche architettura, scienze sociali e nuove tecnologie, assumendo dimensioni variabili, dalle grandi installazioni, agli spettacoli di piazza, ai percorsi itineranti in gruppi, alle micro-performance per uno spettatore alla volta, con durate e modalità di relazione con il pubblico diverse tra loro.

Il percorso formativo si sviluppa con formula ibrida attraverso cinque incontri (4 webinar e 1 fieldwork) e due percorsi mirati di accompagnamento artistico. Si esploreranno le estetiche e le pratiche creative legate a questo ambito non solo attraverso una panoramica teorica, ma anche attraverso un’esplorazione sul territorio di Pergine, nonché l’approfondimento di diverse progettualità artistiche, in modo da offrire ai partecipanti i concetti e gli strumenti base con cui sviluppare un’idea progettuale. Il percorso riunisce diversi professionisti del settore che esploreranno insieme ai partecipanti gli approcci per pensare e sviluppare il proprio progetto di creazione nello spazio pubblico non solo a livello artistico, ma anche produttivo ed imprenditoriale, così da incentivare lo sviluppo di una creatività indipendente.

A chiusura della formazione, ogni partecipante avrà l’opportunità di proporre un’idea inedita, un progetto creato ad hoc per gli spazi pubblici e/o naturali di Pergine Valsugana. I due progetti ritenuti più innovativi, interessanti e realizzabili, riceveranno un sostegno alla produzione pari a 600 € (al lordo di ritenute fiscali e previdenziali) e un accompagnamento artistico/produttivo, che culminerà nella presentazione pubblica del progetto all’interno della programmazione del 46° Pergine Festival 2021 (2-17 luglio 2021).

I formatori coinvolti:
Carla Esperanza Tommasini
, direzione artistica e co-organizzativa di Pergine Festival;
Chiara Organtini, curatela artistica e progettazione internazionale, collaboratrice  Santarcangelo Festival e WpZimmer (BE);
Lisa Gilardino, curatrice e manager per le arti performative, co-direttrice artistica di Santarcangelo Festival (2017-2019), lavora con Motus e Alessandro Sciarroni;

Gli artisti coinvolit:
Paolo Giorgio,
regista e pedagogo, docente presso la Civica Scuola Paolo Grassi (MI), anima del collettivo milanese Circolo Bergman, che ha realizzato tre progetti itineranti legati alla memoria storica di Pergine;
Elisabetta Consonni, coreografa, vincitrice del bando OPEN CREAZIONE CONTEMPORANEA 2019 con la realizzazione di “Ti voglio un bene pubblico”;
Campomarzio/Cooperativa 19/Teatro Cristallo di Bolzano, architetti e operatori culturali, realizzano “Bolzanism Museum” il museo sul social housing e sulle persone che lo abitano;
Dynamis, collettivo di teatro romano, vincitori del bando OPEN CREAZIONE CONTEMPORANEA 2015, hanno realizzato a Pergine Festival diversi progetti nello spazio urbano, come “2115” e “Y La variabile del calcio”.

PROGRAMMA

Mercoledì 14 aprile / ore 18.00 – 21.00 * webinar
Cos’è la creazione per lo spazio pubblico? Storia, estetiche, tematiche
Caso studio: ‘Bolzanism Museum’ di Campomarzio, Cooperativa 19 e Teatro Cristallo (BZ).
Coordina: Carla Esperanza Tommasini.

Sabato 17 aprile / ore 10.30 – 12.30 / 14.30  – 17.00 * in presenza
Fieldwork: giornata di lavoro sul campo a Pergine Valsugana
Esplorazione del territorio urbano attraverso l’analisi dei casi studio, esplorazione delle diverse esigenze, limitazioni e/o problematiche legate agli specifici spazi/luoghi.
Coordina: Carla Esperanza Tommasini.

Mercoledì 21 aprile / ore 18.00 – 21.00 * webinar
Il dialogo artistico con il luogo
Caso studio: ‘Macinante’, ‘Via S.Pietro 4’ e ‘Stanze’’ di Circolo Bergman, con Paolo Giorgio.
Coordinano: Carla Esperanza Tommasini e Chiara Organtini.

Mercoledì 28 aprile / ore 18.00 –21.00 * webinar
Il pubblico: esperienza e partecipazione
Caso studio: ‘2115’ e ‘Y – La variabile del calcio’ di Dynamis, con Andrea de Magistris.
Coordinano: Carla Esperanza Tommasini e Chiara Organtini.

Mercoledì 5 maggio / ore 18.00 – 21.00 * webinar
Il dialogo artistico con il luogo
Caso studio: ‘Ti voglio un bene pubblico’ di Elisabetta Consonni.
Coordinano: Carla Esperanza Tommasini e Chiara Organtini.

Maggio - Luglio
A conclusione del percorso i partecipanti avranno modo di inviare un’idea progettuale. Le proposte verranno valutate dai formatori, che selezioneranno due progetti, vincitori di un sostegno alla creazione pari a 600 € onnicomprensivi (al lordo di eventuali trattenute fiscali e previdenziali). Tra metà maggio e metà giugno, gli artisti selezionati saranno seguiti da Carla Esperanza Tommasini e dallo staff di Pergine Festival nello sviluppo progettuale, avendo inoltre modo di usufruire di un mentoring su misura da parte di Lisa Gilardino

I progetti, in forma di studio, verranno inseriti nella programmazione della 46° edizione di Pergine Festival (2-17 luglio 2021) e presentati pubblicamente.

COSTI:
La quota di iscrizione è pari ai costi amministrativi ed è di 40 € + 22% IVA (48,80 €).

Perfoming Arts Generation è realizzato grazie al sostegno del Piano Giovani di Zona di Pergine e della Valle del Fersina 2020-2021.

Informazioni complete / Modulo di iscrizione:
https://www.perginefestival.it


Evento segnalato da Pergine Festival

Cerchi altri eventi/informazioni?

Filtra gli eventi in calendario tramite il pulsante
+ Filtro agenda.
Consulta la sezione soggetti e luoghi per visionare le programmazioni dettagliate dei nostri inserzionisti.
In Eventi suggeriti e Notizie e comunicati alcuni eventi e contenuti in evidenza.
Vuoi sapere chi siamo, come funziona il servizio o metterti in contatto con noi?: chi siamo, servizi e pubblicità.


Soggetti e luoghi
Consulta l’elenco completo dei nostri inserzionisti nella sezione dedicata


Advertising








COVID-19 / avviso agli utenti