Filtro agenda / Mostre ed esposizioni

Laboriosa morte. I disastri della guerra

- (Foto dal sito ufficiale)
Data: da Dom. 07 agosto a Ven. 30 settembre 2022
Dove: Forte di Civezzano, Civezzano (Tn)
Orario: Da martedì a venerdì: 15.00-19.00; sabato e domenica: 10.00-12.00 | 15.00-19.00

Una mostra che racconta la cieca follia della guerra e dell’egoismo umano attraverso alcune significative opere grafico-artistiche.

La Grande Guerra, così come ogni altra guerra, evoca la morte: l’opera grafico-artistica dei più celebri autori degli anni dieci-venti del Novecento rigurgita di scheletri, demoni o mostri (talvolta in forma di macchine sbuffanti) che stazionano al di sopra o nelle vicinanze di cumuli di cadaveri o teschi, attraversano in groppa a cavalli esangui distese di croci o anonime lapidi, imbracciano affilate falci, grondano sangue o stringono in una sorta di abbraccio letale l’intero globo terrestre. I tratti beffardi della morte caratterizzano le fisionomie stesse di molti dei personaggi raffigurati: una nutrita schiera di alti ufficiali, banchieri, commercianti, ecclesiastici, finanzieri, governanti, intellettuali, sovrani che agiscono solo in prospettiva della ricchezza personale e della ricerca spasmodica del potere.
Riaffiorano così, in simile produzione, molti di quei motivi iconografici che popolano le più antiche rappresentazioni della Danza macabra o del Trionfo della morte e che raccontano non più l’insondabile volontà di una forza superiore, quanto la cieca follia dell’egoismo umano.
L’esposizione "Laboriosa morte", terza tappa del progetto Corpi disarmati, muove da alcuni significativi esempi di ideazione artistica dei secoli XV-XVI per cogliere i diretti collegamenti con le realizzazioni dei primi decenni del Novecento e in particolare con le caricature pubblicate negli anni del primo conflitto mondiale su alcune delle più diffuse riviste illustrate in ambito sia nazionale sia europeo.
Temi guida della mostra, che propone perlopiù riproduzioni, ma ospita anche documenti originali, sono pertanto la persistenza, la pervasività e l’ossessività di taluni canoni espressivi che associano soprattutto alla guerra e ai suoi strumenti di distruzione l’instancabile, insaziabile e universale opera di sterminio dell’uomo sull’uomo, al pari, se non in misura maggiore, a quella compiuta dalle grandi epidemie del passato come la peste.

Informazioni complete:
www.museostorico.it


Evento segnalato da Fondazione Museo storico del Trentino

Cerchi altri eventi/informazioni?

Filtra gli eventi in calendario tramite il pulsante
+ Filtro agenda.
Consulta la sezione soggetti e luoghi per visionare le programmazioni dettagliate dei singoli inserzionisti.
In Eventi suggeriti e Notizie e comunicati alcuni eventi e contenuti in evidenza.
Vuoi sapere chi siamo, come funziona il servizio o metterti in contatto con noi?: chi siamo, servizi e pubblicità.


Soggetti e luoghi
Consulta l’elenco completo dei nostri inserzionisti nella sezione dedicata


Advertising








COVID-19 / avviso agli utenti