Filtro agenda / Notizie

Iniziative di fundraising per sostenere l'attività del Museo della Guerra

Comunicato stampa

Le iniziative del Museo della Guerra di Rovereto per sostenere le sue attività attraverso il fundraising.

Dopo un’estate che ha registrato un buon flusso di visitatori, il Museo si prepara all’autunno con l’idea di coinvolgere il suo pubblico in nuove forme di sostegno alla cultura, sperimentando alcune iniziative di fundraising. A presentarle oggi alla stampa il presidente Alberto Miorandi con il provveditore Francesco Frizzera.

La presenza significativa dei visitatori che nei tre mesi estivi hanno premiato lo sforzo del Museo di mantenere alta la sua proposta culturale anche con i limiti imposti dalle norme sanitarie non basta a compensare il contraccolpo dell’emergenza Corona-virus sui bilanci. In particolare, a pesare è l’azzeramento delle attività didattiche con le scuole, colonna portante per l’istituzione roveretana, che con buona probabilità si protrarrà anche nei prossimi mesi, nonostante gli sforzi del Museo per proporre alle istituzioni locali e all’utenza scolastica un’offerta formativa che preveda anche didattica a distanza, kit con contenuti digitali e attività in classe.

Per far fronte a questa situazione il Museo, oltre ad aver riaperto a giugno con un allestimento rinnovato e ampliato, ha cercato di proporsi in una nuova veste a turisti e a residenti, con un fitto calendario di micro eventi estivi che hanno coinvolto con successo la cittadinanza e altre realtà culturali del territorio. Numerosi anche gli appuntamenti già in programma per settembre ed ottobre, tra i quali un’intera giornata di rievocazione storica al castello con attività rivolte a tutti.

Proprio sul sostegno di singoli cittadini, ma anche di aziende private che credono nel lavoro del Museo e nella sua funzione culturale, puntano alcune iniziative che a breve saranno messe in campo. L’invito a sostenere il Museo va a declinarsi in diversi modi: la destinazione del 5 per mille delle imposte sul reddito è già una realtà consolidata e ha permesso al Museo negli anni di realizzare interventi puntuali ma significativi sui propri allestimenti e nei servizi.

Oltre a questo, grazie all’intensificarsi della rete di relazioni del Museo, lo strumento della donazione diventa importante per sostenere piccoli progetti o interventi sulle collezioni. È il caso di una recente donazione, effettuata sotto forma di erogazione liberale (possibile grazie alla natura giuridica di Onlus alla quale appartiene il Museo) che ha consentito di realizzare contenuti multimediali per il percorso espositivo permanente: otto brevi video dal taglio divulgativo, che valorizzano i materiali dell'archivio e delle collezioni, saranno integrati nel percorso di visita. La loro realizzazione ha valorizzato un progetto alternanza scuola-lavoro, che ha fatto seguito ad un tirocinio svolto presso il Servizio Collezioni del Museo, che ha coinvolto lo studente dell’Istituto FAES di Milano, Gianluca Ravasi, grande appassionato dei temi trattati dall’istituzione roveretana e che ha collaborato alla realizzazione dei prodotti video-multimediali sotto la supervisione operativa del dott. Davide Zendri ed il tutoraggio del Provveditore Francesco Frizzera.

L’idea di incentivare il sostegno economico al Museo si sta concretizzando attraverso un video promozionale che circola sui canali social e mediante una nuova sezione del sito web istituzionale (che nei prossimi mesi verrà completamente rinnovato), in cui sono descritte tutte le forme possibili di sostegno al Museo: dalle donazioni di beni storici alle erogazioni liberali (deducibili dal reddito), ai lasciti testamentari e in memoria, oltre che alla possibilità di diventare Socio del Museo e sostenerlo in modo costante tramite la quota associativa. In fase di allestimento, un piccolo spazio nel Castello per promuovere la raccolta di fondi, che prevede anche strumenti agili di donazione attraverso il pagamento elettronico.

L’iniziativa si rende necessaria anche perché il Museo è impegnato nel complesso progetto di riallestimento del terzo piano del Castello, progetto al quale concorrono anche la Provincia autonoma di Trento e il Comune di Rovereto con un importante finanziamento, che copre però solo una parte dei costi previsti. Per questo diventa importante l’aiuto di Soci, appassionati, aziende e di quanti vorranno contribuire a terminare i lavori in tempo per il centenario del Museo, nell’ottobre 2021.

Informazioni:
www.museodellaguerra.it



Pubblicato il 07 settembre 2020
Cerchi altri eventi/informazioni?

Filtra gli eventi in calendario tramite il pulsante
+ Filtro agenda.
Consulta la sezione soggetti e luoghi per visionare le programmazioni dettagliate dei nostri inserzionisti.
In Eventi suggeriti e Notizie e comunicati alcuni eventi e contenuti in evidenza.
Vuoi sapere chi siamo, come funziona il servizio o metterti in contatto con noi?: chi siamo, servizi e pubblicità.


Soggetti e luoghi
Consulta l’elenco completo dei nostri inserzionisti nella sezione dedicata


Advertising








COVID-19 / avviso agli utenti